I luoghi del bene: “La chiesa dell’Annunziata: area castellana e benedettini”

Incontro online con Angelo Cucco e Camillo Palmeri Domenica 20 dicembre ore 17.30

L’incontro è visibile in diretta sulla pagina Facebook del Museo Civico di Castelbuono https://www.facebook.com/museocivico.castelbuono/
e sulla pagina Facebook dell’Accademia dei
Curiosi https://www.facebook.com/accademiadeicuriosi

Il Museo Civico di Castelbuono è lieto di presentare il terzo ed ultimo incontro del ciclo “I Luoghi del bene” concepiti dall’Accademia dei Curiosi di Castelbuono, e organizzati all’interno del progetto partecipativo “L’Asta del 1920” a cura di Maria Rosa Sossai.

Domenica 20 dicembre alle ore 17.00 il pubblico è invitato per una conversazione online tra il prof. Camillo Palmeri e l’antropologo Angelo Cucco dedicata ad un altro luogo simbolo di Castelbuono: “La chiesa dell’Annunziata”. Camillo Palmeri curerà l’aspetto storico in una passeggiata narrativa che porterà il pubblico “vitualmente” nel piano del castello tra la chiesa dell’Annunziata e il Teatro di Corte. Angelo Cucco introdurrà gli spettatori alla conoscenza di alcuni dei culti storicamente legati alla chiesa, attraverso il racconto delle opere in essa contenute. Chi parteciperà all’incontro potrà ripercorrere, con l’ausilio delle immagini, le opere d’arte conservate all’interno della chiesa, dal pavimento maiolicato al prezioso coro ligneo fino alle straordinarie pitture sacre. Un gioiello che, da secoli ormai, insieme alle altre chiese che abbiamo “visitato” e raccontato in questo viaggio virtuale, fa da sfondo alla vita quotidiana dei castelbuonesi.

La chiesa dell’Annunziata (esistente nel XVI secolo) si affaccia sul piano del castello e fu sede, per volere Ventimiglia, dei benedettini cassinensi (provenienti dall’abbazia di Gangi vecchio) che nel, 1652, vi trasferirono la preziosa immagine marmorea della Vergine. La decorazione tardo barocca ricopre le volumetrie originarie della chiesa con toni e colori frizzanti ed accesi. Tra le opere principali, oltre al coro, gli affreschi del presbiterio attribuiti alla scuola di Pietro Novelli e l’antico crocifisso ligneo. Rimasta in eredità al barone Fraccia, fu ceduta al Comune nel 1922. Dal 1943 è sede ufficiale dell’Istituto delle Figlie della Croce. Nel 2006, la chiesa è stata danneggiata dal terremoto ed è ancora in attesa di restauro.

Dopo tre anni, l’Accademia dei Curiosi, torna a raccontare la storia della chiesa dell’Annunziata. Nel 2017, infatti, l’Accademia di Curiosi iniziò la propria attività con una serie di tre incontri dal titolo, “700 anni – sulle orme dell’Ariete”, ricordando il settecentenario del castello con particolare riferimento all’ariete bronzeo oggi conservato nella collezione del Museo Archeologico A. Salinas. Oggi, come allora, la domanda che l’Accademia dei Curiosi vuole sollevare è sempre la stessa: “a che punto è il restauro della Chiesa dell’Annunziata? La definizione di un “progetto cultura” per l’intera area castellana, non può prescindere dal recupero integrale della chiesa che si affaccia su piazza Castello. La “curiosità” oltre che il bisogno di vivere a tutto tondo l’Annunziata, spingeranno sempre l’Accademia a fare in modo che non si spengano i riflettori su di essa, fino a quando, non potremmo tutti, tornare a calcare quel bellissimo pavimento bianco e verde!”.page1image57725408page1image57725696page1image57726048

INFORMAZIONI

Titolo incontro online: “La chiesa dell’Annunciata: area castellana e benedettini” Data: domenica 20 dicembre 2020
Orario inizio: ore 17.30
Informazionitel. +39 0921 677126 | info@museocivico.eu – www.museocivico.eupage2image4240969632page2image4240969984page2image4240970272

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.