I Neuroninatto lanciano la V edizione del Teatro Festival

[Riceviamo e pubblichiamo] La V edizione del Castelbuono Teatro Festival è alle porte. La manifestazione, patrocinata dal Comune di Castelbuono, è curata dall’associazione culturale Neuroninatto, nata nel 2008 sotto la guida di Giuseppe Carrozza, dopo il diploma all’Accademia Internazionale dell’Attore di Roma.
L’associazione nasce con l’obiettivo di promuovere e salvaguardare l’arte sia mediante attività teatrale, che sotto qualsiasi altra forma possa essere di utilità pubblica, organizzando anche incontri, convegni, tavole rotonde, seminari e manifestazioni varie per divulgare i risultati ottenuti. Dalla nascita dei Neuroninatto ad oggi sono stati realizzati numerosi progetti anche in collaborazione con altre realtà teatrali del territorio e dal 2011 si è realizzato il sogno di un vero e proprio Teatro Festival a Castelbuono. Il Festival vede la partecipazione di diverse compagnie provenienti da ogni parte d’Italia e non solo, con lo scopo di creare un network, un filo che possa unire quante più realtà teatrali. Gli spettacoli presentati sono valutati dal pubblico presente in sala che al termine di ogni serata, assegnerà un punteggio in una scala da 1 a 10, secondo dei criteri stabiliti dagli organizzatori e dichiarati all’inizio di ogni serata. In seguito al successo della scorsa edizione, inoltre, sarà
presente una giuria di qualità che determinerà il vincitore della V Edizione del Castelbuono Teatro Festival 2015.

La V edizione prenderà il via con la conferenza stampa di presentazione il 10 agosto alle 17.00 alla Chiesa del Crocifisso, per proseguire alle 21.30 al Chiostro San Francesco dove andrà in scena “Santi, Balordi e poveri Cristi”, – curato da Flavia Ripa e Giulia Angeloni -, della compagnia “Santi e Balordi” di Milano : Banja e Sharazade, due cantastorie fuggite da un circo nella speranza di liberarsi dei fenomeni da baraccone  con i quali sono costrette a convivere, incontrano sulla propria strada personaggi ancora più strampalati di cui saranno costrette a raccontare. Lo spettacolo è stato vincitore del Premio degli Allievi al Concorso Giovani Realtà di Udine nel 2013, del Festival Troia Teatro 2014 e ha ricevuto la Menzione Speciale al Premio Scintille Asti Teatro 2014. Il 12 agosto, sempre al Chiostro di San Francesco, la compagnia Clown-destini presenterà lo spettacolo dal titolo “Tu, forse non essenzialmente tu” – di Marco Passarello, con la regia di Gabriele Reboni – che racconta la storia d’amore tra Giovanni e Marina, tra paure, affetto e ossessioni. Una storia d’amore comune che svela dipendenze affettive anch’esse piuttosto comuni.

Il 13 agosto, fuori concorso, i Neuroninatto andranno in scena con “Lumìe di scilia”, un atto unico di Luigi Pirandello, con la regia di Peppe Carrozza e adattamenti di Annamaria Guzzio. La storia raccontata è quella di Micuccio, che vive nel ricordo dell’amata Teresina e che, scoprirà dopo un lungo viaggio, non esser più quella ragazza di cui era innamorato.

L’Associazione Neuroninatto è lieta di invitarvi a partecipare numerosi alla V edizione del Castelbuono Teatro Festival.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.