I rifiuti adesso si gettano con lo smartphone: a Castelbuono arriva Junker App. Venerdì 19 la presentazione presso la Sala Morici

Venerdì 19 agosto 2022, alle ore 18.00, presso la Sala Morici di San Francesco, verranno presentati l’APP JUNKER per la raccolta differenziata e i risultati raggiunti nell’ambito del laboratorio del 11 dicembre scorso inerenti alle pratiche di democrazia e budget partecipativi, inserito all’interno del progetto EC.CO (Ecologia di Comunità), condotto dalla Coop. Sociale Palma Nana in collaborazione con la Consulta Giovanile.

All’incontro prenderanno parte, tra gli altri, l’amministratore unico della Castelbuono Ambiente SRL; l’ing. Maurizio Langona, il relatore di Junker, Fornari Paolo; il referente Junker App per la Castelbuono Ambiente SRL, Prof. Francesco Prisinzano; il Sindaco di Castelbuono, Mario Cicero; alcuni membri della Consulta Giovanile.

L’app JUNKER, a cui il Comune di Castelbuono ha aderito, già disponibile sui maggiori store digitali, permette di riconoscere i prodotti dal codice a barre o addirittura da una foto, e spiega come conferirli correttamente, distinguendo tutti i materiali che lo compongono. Un vero assistente personale, che ricorda ai cittadini i calendari del porta a porta, li guida fino al punto di raccolta più vicino e li aiuta ogni giorno a compiere scelte più sostenibili. Facilità di utilizzo e interattività sono le principali caratteristiche di quest’app, che riunisce in un unico strumento tanti e diversi servizi, utili non solo a risolvere dubbi e prevenire eventuali multe per errori nella raccolta differenziata, ma anche a diffondere comportamenti più sostenibili. Ed è questo il messaggio che si vuole lanciare alla Comunità di Castelbuono: da una parte aprirsi a nuovi metodi, dall’altra quello di effettuare sempre più una corretta differenziata in modo da poter diffondere una cultura del riciclo basata sulla sensibilità ambientale, anche per mezzo di nuovi strumenti a portata di smartphone anche dei più piccoli cittadini.

Significative sono state le scelte allocative delle risorse messe a disposizione dell’assemblea presente l’11 dicembre scorso nel corso di un laboratorio interattivo in cui si sono impiegate delle somme destinate alla democrazia partecipata. In sostanza, queste risorse si sono distribuite su due linee di intervento: le Scuole e la Comunità. Per le Scuole, i giovani studenti intervenuti hanno deciso di avviare una campagna di sensibilizzazione e al contempo di informazione, tramite la realizzazione di appositi cartelli che andranno affissi in ogni aula del Liceo e dell’Istituto Agrario, mentre è stato previsto l’acquisto di n. 6 giochi del riciclo da destinare alle scuole elementari e uno alla ludoteca comunale. Invece a favore della Comunità, per perseguire la medesima finalità, le risorse si sono impiegate per effettuare un intervento di decoro urbano inerente al ripristino della cartellonistica disposta all’apice delle colonnine “porta cicche”, sparse lungo il centro storico.  In più si è provveduto ad un aggiornamento dei cartelli informativi disposti in ogni entrata del paese.

Riteniamo di fondamentale importanza queste iniziative che, pur trattandosi di piccoli ma significativi tasselli, contribuiranno, a nostro avviso, ad incrementare una raccolta differenziata di qualità e consapevole a vantaggio di una Economia Circolare su misura di una Comunità che punta su di un futuro più sostenibile.

Alla luce di quanto premesso, la cittadinanza è invitata a partecipare.