I veti della Regione ci fanno perdere un rappresentante nella Federparchi

Riceviamo e pubblichiamo
Il 14 dicembre 2007, l?assemblea nazionale dei soci di Federparchi – presenti il Sindaco di Castelbuono e Gratteri – ha proceduto all?elezione dei componenti il Direttivo dell?Associazione. Di questi ne è rimasto uno da nominare e, precisamente, quello che la volontà dell?Assemblea aveva assegnato ai Parchi della Sicilia.

Le ragioni della ?cilecca? stanno tutte in un ?congelamento? della designazione del rappresentante siciliano, che contrariamente alle regole della democrazia secondo le quali dovrebbero essere i Parchi della Regione a designare un loro rappresentante, la scelta se l?è arrogata la Regione Siciliana. E poiché tra coloro che si sono arrogati il diritto di decidere non v?è accordo, l?organigramma rappresentativo è rimasto privo di un suo componente.Riflessione finale: che delusione per chi lavora per la Sicilia, che vergogna agli occhi di chi ci guarda e giudica.

Mario Cicero
Sindaco di Castelbuono