Il 20° incendio dall’inizio dell’anno. Questa volta un rogo in contrada Roccalumia

[ILCALEIDOSCOPIO.INFO – Giuseppe] Sembra che una maledizione si sia abbattuta su Castelbuono. Dall’inizio dell’anno venti incendi hanno colpito il paese. L’ultimo il 26 luglio. Si era appena conclusa l’89° edizione del Giro podistico, quando la zona tra via Mario Levante e piazza San Francesco è stata pervasa da un forte odore di bruciato insieme alla caduta di residui di cenere dal cielo. Chiaramente nelle zone circostanti stava divampando un incendio.

La zona interessata è quella di contrada Roccalumia, tra contrada Pedagni e la chiesa della Santuzza. Molto probabilmente le fiamme si sono propagate dalle sterpaglie sul ciglio della strada, interessando poi un’area più ampia caratterizzata dalla presenza di specie arboree. Il tempestivo intervento sul posto degli operai del servizio antincendio e degli agenti del Corpo Forestale, allertati dai villeggianti della zona, ha permesso di domare le fiamme evitando il peggio, ossia la propagazione delle fiamme verso le molte case e villette presenti in quell’area. Sul posto, oltre agli addetti ai lavori, era presente un folto numero di curiosi. Al momento ignote le cause dell’incendio.

1 commento

  1. Ovviamente la “cattiva” abitudine di un tempo di decespugliare i bordi delle strade l’abbiamo persa. Abbiamo perso anche la “cattiva” abitudine di conferire i rifiuti negli appositi luoghi (che tra l’altro non esistono più) e così i sacchetti di immondizia sono diventati gli improbabili frutti che crescono sugli alberi ai bordi delle strade e che, ogni tanto, maturi cadono spargendo i loro semi ( lattine, cartacce, ecc..) che immediatamente attecchiscono e si riproducono. Oltre che le chiavi dei cortei qualcuno si è perso le chiavi della civiltà.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.