“Il bilancio di una stagione trionfale… ma il meglio deve ancora venire!!!”

Ci siamo, da ieri è ufficialmente partito il countdown verso quel fatidico 27 aprile che sancirà se la Polisportiva Castelbuonese coronerà il sogno chiamatosi ECCELLENZA, la categoria regina del calcio dilettantistico siciliano che solo qualche anno addietro era solo un’utopia. Un’avventura straordinaria, partita quattro anni or sono, quando il presidente Fabio Capuana prese le redini della Polisportiva Castelbuonese che fino a quel momento tra le varie discipline che inglobava non vi era quella del calcio a undici. Da lì la decisione di partire dalla Terza Categoria, scelta ritenuta folle da molti, ma che risultò essere vincente, avviando una cavalcata che ha portato la vittoria di ben quattro campionati, compreso quest’ultimo seppur in coabitazione con lo Sporting Taormina. Quello di quest’anno è stato un campionato entusiasmante che ci ha visti partire ai nastri di partenza con il ruolo di matricola terribile, ma di certo nessuno pronosticava che si potesse lottare per il vertice fin dall’inizio competendo con squadre come il Città di Milazzo e lo Sporting Taormina, formazioni costruite per stravincere il girone. Grazie ad un estenuante lavoro del Presidente in primis, e di un folto gruppo di dirigenti che fin da subito si sono spesi per la causa granata, e nonostante un anno nero dove la crisi ha devastato tutti i settori dell’economia, si sono riuscite a trovare le giuste risorse economiche, che hanno permesso di poter allestire una squadra formata di ottimi atleti e valide persone che immediatamente si sono calati nella realtà della Castelbuonese. In lungo e in largo abbiamo dominato l’intero campionato, impeccabili al “Failla” ed espugnando campi difficili nel messinese, sempre seguiti da innumerevoli tifosi che per tutta l’annata non hanno mai abbandonato la squadra. L’apoteosi è stata la trasferta al “Bacigalupo” di Taormina dove erano presenti più di seicento castelbuonesi. Adesso manca l’ultimo sforzo, la cosiddetta ciliegina sulla torta. Il destino ha voluto che per arrivare in Eccellenza dovremmo riaffrontare il Taormina, nel campo neutro di Barcellona. L’attesa in paese è snervante, c’è voglia di rivincita e di rivalsa nei confronti dei “signori” del Taormina che di certo in casa loro non si sono comportanti in maniera eccelsa, ma il 27 sarà tutta un’altra storia, convinto che ci sarà un vero e proprio esodo granata in quel di Barcellona. Concludo questo mio pensiero con l’augurio che si possa ottenere questo sogno che porterebbe ancora più in alto il nome del nostro splendido paese.

Francesco Prestianni
Amministratore delegato della Polisportiva Castelbuonese

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.