Il Castello prende la parola: “Grazie popolo di Ypsigrock!”


Grazie popolo di Ypsigrock!

Volevo dirvi delle cose importanti.

Nonostante i miei 7 secoli di vita, mai come nei giorni di Ypsi sento riecheggiare i fasti delle feste di corte dei conti Ventimiglia.

In questi giorni di festival avete fatto vibrare le mie pietre e brillare di più le opere d’arte che custodisco, facendomi sentire vivo.

Vi ho osservato, ypsini, e con l’amore materno della Madre Sant’anna vi ho protetto.

Per voi ho ascoltato ogni singola nota, ogni sound check, ogni vostro coro che si univa al canto degli artisti sul palco.

Per voi mi sono messo il “vestito nuovo”. Le proiezioni di opere d’arte sulla mia facciata mi hanno fatto sentire ancora una volta “contemporaneo”. Mi hanno reso ancora più orgoglioso di essere un Castello che custodisce un Museo. E per questo desiderio ringraziare Francesco e Sara, i miei dirimpettai, che con la consueta generosità hanno permesso che queste immagini vivessero sull’antica pietra.

Beh, volevo dirvi grazie e salutare questa “aria di Ypsigrock” che se ne va a fare un giro per il mondo, per poi puntualmente tornare qui. Dove tutto è iniziato, dove il futuro è nostalgia.

Io sono qui, vi aspetto. Non mi muovo. 

Firmato Castello dei Ventimiglia – Museo Civico Castelbuono 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.