Il Circo Enogastronomico fa tappa al Nangalarruni. Venerdì 30 il tema “la vista e il suo opposto: il nero”

Questo progetto coinvolge una coppia ormai storica, due anime che si completano e si sfidano tra cucina e bicchieri, tra sensi e passioni: Stefania Lena e Peppino Carollo. Un incontro straordinario tra la passione, la ricercatezza dell’arte culinaria, la raffinata enfasi del vino. Coppia che ha dato vita al famoso vino della azienda Fatascià il Rosso del Presidente e che qualche hanno fa aveva iniziato un progetto itinerante per la Sicilia dedicando dei percorsi enogastronomici dove territorio, cultura e storia si fondevano tra il cibo diventandone un ingrediente.

Ma cosa può succedere se l’arte, il teatro, la poesia si unisse a cena per far vivere con tutti in nostri sensi, le emozioni, i profumi, l’anima della nostra tavola? Si unisce un altro “ingrediente”: Emanuele Martorana, attore poetico ed emozionale, cantastorie moderno, con una passione l’arte culinaria.

Nasce così il Circo Enogastronomico che ha l’ambizione di mescolare abilmente al buon cibo, la poesia, la pittura, l’arte, la poesia… il vino. Percorso itinerante che si sposterà in varie province e da queste ruberà odori, sapori, pensieri di uva, uomini, fino a spingersi all’anima degli artisti locali che con la loro arte daranno voce ad un territorio che si macchierà di pittura, canti, immagini… pensieri. In ogni serata verrà “rubato” un senso: la vista, il gusto, l’olfatto, l’udito… abbinandolo ad un colore.

La serata di venerdì 30 avrà come tema la vista e il suo opposto il nero. Sede di questa seconda avventura sarà il ristorante Nangalarruni di Castelbuono, casa di Peppino Carollo, grande chef del Circo. Il Nero come essenza artistico emozionale che incontrerà gli ospiti in un concerto di colori, profumi, sapori, sorrisi, poesia, teatro, giochi. Una cena in cui ognuno sarà spettatore e protagonista della propria serata. Come già accaduto al primo incontro, la pittura, la musica, la scultura, la fotografia, la letteratura saranno coprotagoniste di un’avventura che coinvolgerà i cinque sensi.

Ospiti di questa serata il fotografo, amante del vino, Michele Di Donato che ci regalerà una squarcio di mondo in bianco e nero dai tono fortemente nostalgici e silenzioso, tratto da il portafoglio “dell’ora del lupo”… l’ora che intercorre tra la notte e l’alba.nero nangalarruni

L’artista Vera Carollo presenterà alcune opere pittoriche dal suo ciclo “Alla Ricerca dal Cibo Perduto”. Opere dal gusto onirico che ci raccontano un viaggio tra un mondo malato che si nutre di sofferenza, tra il candido stupore di visi di bambini e ricordi di vita.

Paolo Badami ci donerà un trittico “azione sentimentale in tre parti” dove all’interno di buie stanze i desideri si consumano e diventano altro…

Le arti incontreranno le prelibate pietanze e deliziosi vini presentati e selezionati da Stefania Lena, enologo e anima del Circo. Scopriremo coi sensi, non con la mente, una cena che diverrà spettacolo.

“Il nero” sarà personalmente presente e attraverso la voce di Emanuele Martorana e racconterà, presenterà o meglio “accompagnerà” la serata.

All’interno di una conviviale e distesa atmosfera, trascorreremo insieme momenti di partecipazione comune e piccole cure riservate ai singoli tavoli. Adesso siamo pronti per potervi fare emozionare con il palato, l’olfatto, la mente e il cuore. Per regalarvi una serata indimenticabile tra cibo, vino, poesia, pittura, gioco, teatro… coinvolgere tutti i vostri sensi in una serata spettacolo che vi farà scoprire in quanti modi si può gustare, vivere, amore un cibo, rendere unico un nostro incontro.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.