Il consiglio dell’ente parco delle Madonie riunito per discutere sull’emergenza incendi

[madoniepress]  Pizzuto: “Oggi un primo importante appuntamento”

Una seduta di Consiglio dell’ente parco delle Madonie sulla situazione dell’emergenza degli incendi che hanno colpito il territorio madonita, con il parterre dei sindaci al gran completo (mancavano soltanto i rappresentanti di Castelbuono e Geraci Siculo, ndr), i componenti del comitato esecutivo, l’ispettore provinciale del corpo forestale, il dipartimento di protezione civile dell’Area Metropolitana e l’ importante presenza dell’assessore regionale al territorio Maurizio Croce e del presidente della commissione territorio Mariella Maggio.
Tanti gli interventi al consiglio, trai cui spiccano quelli dei sindaci di Cefalù, Collesano e Gratteri, certamenti i più colpiti, ma anche di altri colleghi, con una disamina tecnica da parte di Giuseppe Castellana e di Rosario Schicchi del comitato esecutivo del parco che hanno analizzato i fatti successi ed avanzato alcune proposte.
L’assessore Croce ha relazionato il consiglio sui provvedimenti di emergenza presi dalla giunta regionale di governo, che ha già dichiarato lo stato di emergenza per i comuni che ne hanno fatto richiesta, e sta individuando una serie di misure a sostegno della popolazione colpita. Ulteriori approfondimenti saranno portati avanti dal governo, anche mediante la costituzione di un tavolo tecnico regionale sulla materia.
Il presidente della commissione ambiente Mariella Maggio ha sottolineato l’enorme danno ambientale che gli incendi hanno provocato e provocano, che si ripercuotono per decenni, esortando a lavorare sulla prevenzione che è l’unico modo serio e intelligente per evitare i disastri ecologici, a partire da una attenta riforma del settore forestale.
La soluzione immediata, proposta dal sindaco di Caltavuturo Domenico Giannopolo, è quella che l’ente parco assuma il coordinamento delle azioni da svolgere per combattere gli incendi, anche con proposte di attività preventive, in collaborazione con gli enti regionali preposti.
“Un primo importante appuntamento – ha dichiarato il presidente dell’ente parco Angelo Pizzuto – dove sono state discusse in maniera seria i fatti accaduti e proposte soluzioni per le attività sia di prevenzione degli incendi che di emergenza, con la grande attenzione del governo testimoniata dall’assessore Croce che ringraziamo. A tal proposito riveste grande importanza la giornata formativa dell’Antincendio Boschivo indetta per giovedì 30 giugno alle ore 10 presso la sede dell’ente parco, alla quale parteciperanno le amministrazioni comunali, ma soprattutto le associazioni di volontariato che operano con passione e coraggio nel nostro territorio”.

image1-10

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.