Il cordoglio del Sindaco per il ritrovamento di Prisinzano

[ilcaleidoscopio]Il sindaco di Castelbuono Antonio Tumminello esprime, in un post pubblicato nella propria pagina Facebook, il suo cordoglio e rammarico per il ritrovamento di Prisinzano: «Ho appreso mentre mi trovo a Verona della notizia che è stato ritrovato morto il nostro concittadino Prisinzano di cui alcuni giorni fa si erano perse le tracce. Purtroppo malgrado le ricerche che sono scattate subito dei nuclei di carabinieri, guardia forestale, servizio speleologico, protezione civile e polizia municipale, resta il rammarico di non essere riusciti a trovarlo in tempo. Un soggetto introverso che da quando era tornato a vivere a Castelbuono aveva, senza bisogno di tante parole, conquistato i sentimenti di simpatia di tanti nostri concittadini. Ai familiari vanno sentite condoglianze».

Antonio Francesco Prisinzano, il pensionato di 66 anni, scomparso il 3 aprile, è stato trovato privo di vita. Il cadavere è stato scoperto a Piano Pomo con accanto una bottiglia di vino e una bottiglia di olio. Secondo i primi riscontri, le cause della morte sono naturali e sul suo corpo non sono stati trovati segni di attacchi da parte di suidi o di altri animali. Il suo caso era stato segnalato anche nel sito web della trasmissione “Chi l’ha visto” di Rai3.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.