Il Divino Festival di Castelbuono premia le eccellenze dell’enogastronomia

[italiaatavola] Nicola Dante Basile, Marco Mangiarotti, Davide Paolini e Paolo Salvo si aggiudicano il Premio Gusto Divino 2016. A Chef Rubio e a I Musici le due menzioni speciali titolate a Don Mario Fiasconaro.

Sono circa 200, da quelle già blasonate alle più promettenti, le cantine che in questi giorni si sono date appuntamento a Castelbuono (Pa), splendido borgo medioevale incastonato nel cuore delle Madonie a pochi chilometri da Palermo, per dar vita alla decima edizione del Divino Festival. Fra gli appuntamenti più attesi, la cerimonia ufficiale per la consegna ai protagonisti del settore enogastronomico italiano del Premio Gusto Divino tenutasi nella centralissima piazza Castello.

Si sono aggiudicati il Premio Gusto Divino 2016:

  • Nicola Dante Basile, da giornalista, per oltre 30 anni, ha raccontato sulle pagine de Il Sole 24 Ore l’impresa che produce e vende la “tavola” italiana nel mondo. Oggi, sul sito del medesimo quotidiano, cura il blog “Terra Nostra”.
  • Marco Mangiarotti, food journalist e critico musicale. Firma storica di QN-Il Giorno (per cui è stato anche a capo delle pagine di “Cultura e Spettacoli”) abbina la passione per la musica a uno spirito gourmand che lo porta a confrontarsi quotidianamente con i più importanti chef italiani.
  • Davide Paolini, ideatore di numerosi eventi “food”, è il curatore e lo speaker della seguitissima trasmissione “Il Gastronauta” che dalle frequenze di Radio24, l’emittente del Gruppo 24 Ore, accompagna ogni sabato gli ascoltatori in un viaggio alla scoperta dell’Italia da gustare.
  • Paolo Salvo, responsabile commerciale di Mgm Mondo del Vino, realtà imprenditoriale (con sede a Forlì e vigneti in Piemonte e in Sicilia) che produce e commercializza vino di qualità in Italia e all’estero.

È proprio nel contesto del Premio Gusto Divino che Fausto Fiasconaro ha assegnato in rappresentanza dell’azienda dolciaria di famiglia, due menzioni speciali titolate al padre, Don Mario Fiasconaro, indimenticato castelbuonese doc. La prima menzione speciale andata al noto Chef Rubio, al secolo Gabriele Rubini, il famoso cuoco ex rugbista salito alla ribalta televisiva grazie alla trasmissione Unti e bisunti che conduce dal 2013 su Dmax, e vincitore del Premio Italia a Tavola 2015 per la categoria Cuochi. Menzione speciale “Don Mario” anche per I Musici, la storica band di Francesco Guccini che, al termine della cerimonia, si è esibita in un applauditissimo concerto sul palco di piazza Castello.

Ideato da Dario Guarcello, organizzato dall’associazione Amici per Bacco e animato dalla presenza di presenti etichette provenienti non solo dalla Sicilia ma da tutta Italia e anche dall’estero, il Festival è divenuto negli anni un evento di riferimento assoluto per il mondo dell’enologia internazionale. 5 giorni da vivere sul fil rouge dell’eccellenza del vino ma costellati, come sempre, da un ricco programma di eventi. 5 giorni di festa e di feste all’insegna dell’arte, della letteratura e di tanta ottima musica per le vie e le piazze della cittadina siciliana.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.