Il francescano castelbuonese P. Matteo La Grua verso gli altari

In occasione del 10° anniversario della morte di Fra Gregorio Matteo LA GRUA ofmconv (2012/2022), è iniziata la fase preliminare del processo di beatificazione del frate castelbuonese presso il “Centro Gesù Liberatore” in Palermo, nella Celebrazione Eucaristica presieduta dall’Arcivescovo di Palermo S. Ecc. Rev.ma Mons. Corrado LOREFICE e alla presenza dei membri del Rinnovamento nello Spirito, il Ministro della Provincia delle Sante Agata e Lucia in Italia (Sicilia), Fra Gaspare LA BARBERA, ha reso pubblico l’avvio della fase preliminare (raccolta di informazioni e promozione della causa) perché si possa proseguire con il processo ufficiale di Beatificazione del nostro confratello Fra Matteo.

Sono già trascorsi dieci anni dalla morte di Fra Matteo LA GRUA, ed è ancora vivo il ricordo della celebrazione delle sue esequie in Cattedrale con grande concorso di popolo; la memoria della sua persona è vivissima in tanti che lo hanno conosciuto e per i quali è in fama di santità.

Ricordiamo qui alcuni dati essenziali del percorso della sua vita.

Fra Gregorio Matteo è nato a Castelbuono (Palermo) il 14 Febbraio 1914. A dodici anni entrò nel seminario minore dei Frati Minori Conventuali a Montevago (Agrigento); nel 1930 emise la Professione temporanea; proseguì gli studi al liceo e filosofia di Palermo; il 19 Marzo 1935 emise i voti solenni a Roma presso il Collegio Serafico Internazionale, dove studiò laureandosi nel 1940; intanto, il 25 Luglio 1937 fu ordinato sacerdote.

Tornando in Sicilia, a Palermo, ha insegnato nel Seminario della Provincia (1939-52), nel seminario arcidiocesano e nel Convitto ecclesiastico palermitano (1952-58). È stato Ministro provinciale dal 1952-58. Incaricato della Visita canonica nella Provincia di Napoli e Spagna. Vicario per la vita religiosa nell’Arcidiocesi di Palermo, membro del Tribunale ecclesiastico regionale, assistente spirituale del Rinnovamento dello Spirito Santo dal 1975, Direttore e Assistente spirituale dei Carismatici della Diocesi di Palermo. Ha svolto il compito di Esorcista della Diocesi di Palermo, ed è stato punto di riferimento per tale ambito a vari livelli.

Da quando ha guidato il Rinnovamento dello Spirito a Palermo, la sua fama si è sempre più diffusa, al di là dei confini nazionali. Moltissimi fedeli hanno, nel tempo, reso testimonianza dei benefici ricevuti dall’averlo incontrato e per segni di guarigione fisica o spirituale.

Vivissimo è il ricordo della sua persona non solo per i Conventuali e per il vasto mondo del Rinnovamento nello Spirito, che Fra Matteo ha guidato fin dal suo sorgere a Palermo e in Sicilia, ma anche presso una moltitudine di persone, di tutte le estrazioni sociali e di aree geografiche diverse. Vi è una grande attesa per un sentimento diffuso, data la fama di santità per la molteplicità di segni che sono attestati.

La Provincia ha quindi avviato la fase preliminare per poter arrivare al processo per la Beatificazione e Canonizzazione del caro Fra Gregorio Matteo LA GRUA, dai più ricordato più semplicemente come ‘padre Matteo’ e inoltre, ha incaricato la Prof.sa Maria LO PRESTI come promotore della causa. I frati conventuali della Provincia di Sicilia sono lieti per questa importante tappa del loro confratello, che si avvia verso gli altari e sarà certamente un esempio che dal Cielo proteggerà la sua Provincia religiosa di Sicilia e la sua Castelbuono che gli ha dato i natali.

Maria LO PRESTI e P. Paolo FIASCONARO