Il Marchio di Qualit?? unisce le Cinque Terre alla Sicilia

[PARKS.IT – 26/02/2008] L?amicizia siglata a Riomaggiore tra le Cinque Terre e il Parco delle Madonie prosegue con rinnovato entusiasmo, promuovendo scambi di esperienze e di risultati. E, poiché dietro e dentro ogni progetto vi sono menti che lavorano, mani che si stringono, luoghi che si scoprono, diventano fondamentali le occasioni di incontro e confronto.

Visitando alcuni dei principali Comuni che delineano la geografia dilatata del Parco delle Madonie, i tecnici del MQA hanno, infatti, potuto direttamente comprendere quanto le amministrazioni locali siano attente all?ambiente e ad ogni suo singolo abitante: l?uomo, l?animale, l?insetto, tutte le specie di piante e fiori. Attraversando il territorio per raggiungere le varie strutture ricettive, hanno scoperto come i confini tra una zona e l?altra siano resi liquidi da una natura generosa di colori, forme e profumi.
Ma ciò che ha reso davvero indimenticabile la visita in un territorio ancora turisticamente poco conosciuto, è l?attenzione e la disponibilità sincera verso l?ospite; un calore umano raro e, per questo, prezioso, sicuramente indispensabile per un marchio di qualità ambientale.
Petralia Sottana, Castellana Sicula, Castelbuono, Scillato e Polizzi Generosa sono solo alcune delle località visitate; ognuna con una storia da raccontare, un artigianato da far scoprire, dei sapori da gustare: castelli d?avvistamento trasformati in luoghi d?arte, asini impiegati per la raccolta dei rifiuti, ceramiche che incantano di colori e significati. E le strutture ricettive, che, per dimensioni ed organizzazione, sono pronte ad implementare
una efficace politica sostenibile: dalle vasche per la raccolta dell?acqua piovana, all?impiego di materiali eco-compatibili, alla disponibilità di prodotti alimentari locali e biologici.
?Il Parco delle Cinque Terre ? spiega la Direttrice Sabrina Rolla ? trasferirà alle Madonie la strategia seguita nel proprio territorio per l?implementazione del MQA e, in un?ottica di scambio, perfezionerà il Regolamento adattandolo meglio alle urgenze dell?ambiente.?
Il prossimo appuntamento, l?ultimo in Liguria ? programmato per la fine del mese di marzo – stimolerà nuove sinergie tra i due Parchi per difendere e diffondere i principi di sostenibilità e qualità turistica.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.