Il Museo Collisani di Petralia vince l’avviso “Strategia Fotografica 2020” del Ministero dei Beni Culturali

Il Museo Civico Antonio Collisani  di Petralia Sottana vince l’avviso Strategia Fotografica 2020 del Ministero dei Beni Culturali e il Turismo.

Un buon  inizio d’anno per il Museo Civico Antonio Collisani di Petralia Sottana risultante vincitore dell’ avviso Strategia Fotografica 2020 emanato dalla Direzione Generale Creatività Contemporanea (DGCC) del MiBACT con l’intento di promuovere la valorizzazione e la promozione della fotografia in Italia e all’estero, come patrimonio storico e linguaggio contemporaneo, strumento di memoria, di espressione e comprensione del reale, utile all’inclusione e all’accrescimento di una sensibilità critica autonoma da parte dei cittadini. Nell’avviso erano previste quattro linee di azione, relative a acquisizione, committenza, conservazione e valorizzazione del patrimonio fotografico, storico e contemporaneo, in Italia e all’estero.

“Soddisfazione – dichiara il Sindaco Leonardo Iuri Neglia –  per il finanziamento di un progetto che consentirà di suggellare ulteriormente il protocollo d’intesa con l’Accademia delle Belle Arti, riproponendo una forma di espressione, la fotografia, (presente a Petralia Sottana dagli albori di tale arte) come strumento di analisi sociale e che costituisce un atlante del paesaggio umano delle Madonie”

Compiacimento esprime il direttore del Museo Civico Antonio Collisani Alessandro Torre – “Voglio ringraziare quanti si sono adoperati per la redazione di questo progetto,  la professoressa Lucia Macaluso e i docenti dell’Accademia  Sandro Scalia ed Emilia Valenza. Questo risultato è di buono auspicio per continuare a programmare progetti e iniziative tra il Museo Civico e l’Accademia di Belle Arti di Palermo al fine di confermare il Museo come organismo culturale aperto al territorio, riferimento fondamentale per iniziare a definire la mappa di comunità dell’Ecomuseo delle Madonie”. 

Il progetto dal titolo Madonie_Paesaggi. 1973/2021, piazzatosi al quarto posto nella graduatoria nazionale, ha come partner l’Ente Parco delle Madonie e l’Accademia di Belle Arti, con cui il Comune di Petralia Sottana è in convenzione,   prevede la committenza di fotografie a autori contemporanei, affermati  e mid-career che parteciperanno in residenze d’artista a Petralia Sottana, affinché possano svolgere delle attività di incontro con la comunità, gli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Palermo e con le scuole del territorio attraveerso attività didattiche,incontri, talk, seminari, momenti di valorizzazione sia della collezione esistente, sia delle elaborazioni contemporanee, attraverso la testimonianza in diretta dello sguardo del fotografo di volta in volta, incaricato della nuova campagna fotografica.  Queste attività saranno spalmate lungo tutto l’anno, in modo da tenere sempre alta l’attenzione sulle attività del museo e sulla programmazione delle residenze. Il progetto prevede anche la realizzazioni di mostre, il cui tema verterà sul paesaggio, cercando sempre una relazione con le opere fotografiche contemporanee e la progettazione educativa rivolta alle scuole del comprensorio, in cui si lavorerà sul concetto di paesaggio. Sono altresì previste  l’acquisizione, la conservazione e la valorizzazione delle opere richieste e un libro che metterà assieme il fondo Sellerio, già di proprietà del Comune di Petralia Sottana, e il nuovo progetto che verrà valorizzato in un ampio ambito europeo grazie alla realizzazione del libro e all’influenza degli autori principali nel nord Italia, Germania e Portogallo.. Gli autori invitati sono: Paulo Catrica (fotografo e docente in Accademia di Belle Arti a Lisbona), Guido Guidi (fotografo e docente in varie università italiane), i sei autori del gruppo Presente Infinito e Maria Vittoria Trovato. 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.