Il pagellone finale della rosa granata

[POLISPORTIVACASTELBUONESE.COM] A. D. Pol. Castelbuonese 1965  Prima Categoria girone B stagione 2012-2013  1° posto

Portieri:

Giuseppe Occorsola saracinesca, si ripete per il terzo anno consecutivo dopo le promozioni con l?ASD Castelbuono, il Cefalù calcio e adesso con i granata del presidente Capuana, che lo ha voluto fortemente appena promosso in Prima Categoria, portiere di sicuro affidamento sia in tra i pali che fuori, un campionato strepitoso, voto 10.

Giancarlo Cicero, la promessa, il  portierino classe ?94 ha fatto un ottimo campionato alternandosi con il più esperto compagno di reparto, unica pecca contro il Bolognetta al ?Failla?, crescerà ancora,  un campionato molto più positivo del precedente, il prossimo anno farà la spola tra la prima squadra e la porta della juniores, voto 9.

Vincenzo Martorana, l?istruttore, ormai un veterano granata giunto alla sua terza promozione consecutiva dopo la vittoria della Terza Categoria con i castelbuonesi e l?anno scorso come spalla di Occorso a Cefalù, si ripete alla Polisportiva quest?anno, uomo spogliatoio oltre che istruttore dei giovani portieri della scuola calcio granata, ottima prestazione in Coppa Sicilia contro il Città di Campofelice, voto 7,5.

Difensori:

Giuseppe Antista, il nomade, il primo calciatore ad aver firmato per la Pol. Castelbuonese in Terza Categoria, dopo l?annata altalenante della scorsa stagione parte quest?anno bene con mister Papa, ma poi si allena in maniera discontinua per mancanza di stimoli e per motivi di lavoro, persona squisita e sempre disponibile, voto 6,5.

Francesco Cangelosi, la colonna, difensore classe ?93 dopo due stagioni impeccabili comincia con il piglio giusto e viene premiato con mister Papa che lo fa giocare spesso, poi dopo Casteldaccia decide di non voler giocare più perché demotivato, l?anno prossimo potrà essere un nuovo rinforzo per la prima squadra e per la juniores, voto 7.

Domenico Mazzola, il pendolino, il terzino castelbuonese classe ?93 parte bene adattandosi sia a destra che a sinistra con la gestione Papa, poi un grave strappo muscolare lo mette k.o. per quasi tutto il girone di ritorno, rientra nello scontro diretto con l?Acquedolcese dimenticando l?infortunio, il prossimo anno potrà far parte della prima squadra e sarà un altro leader della juniores, voto 7,5.

Alberto Cucco, il sempre presente, terzino sinistro castelbuonese giovanissimo riesce a migliorare grazie alla costanza durante gli allenamenti esordendo sia in Coppa che in Prima Categoria contro il Città di Casteldaccia, il prossimo anno sarà un punto fermo della squadra juniores, voto 7,5.

Francesco Zafonte, il tractor, il terzino madonita conferma il suo spessore come giocatore cresciuto nelle giovanili del Messina calcio, con un campionato eccezzionale e continuo, firmando pure due reti in campionato, voto 10.

Antonino Terzo, Cemento, un altro che si ripete per promozioni consecutive, un muro in difesa infatti la zona centrale è stata poco perforata grazie alla sua costanza e grinta, riesce a segnare un gol su rigore, qualche rigore di troppo fischiatogli  contro, assente quasi sempre in coppa per motivi di lavoro, voto 10.

Mario Prestianni, la diga, l?ottimo difensore castelbuonese classe ?89 è stato molto sfortunato anche quest?anno a causa di diversi infortuni, nella prima parte di stagione è stato un titolare fisso nello scacchiere difensivo di mister Papa, che viene ripagato da prestazioni impeccabili sia in Coppa che in campionato, ma poi dopo essere stato operato rientra in squadra con mister Vassallo a Finale ma subito dopo subisce una ricaduta, lo aspettiamo in promozione, voto 7,5.

Giuseppe Ficcaglia, the wall, il giovane difensore collesanese per motivi di lavoro rientra in squadra a gennaio e con pochi allenamenti riesce a giocare delle ottime prestazioni a Mistretta, S. Stefano, Termini e in Coppa a Catania e al ritorno al ?Failla? con una rete decisiva, soffre un po? la concorrenza in difesa e la mancanza di preparazione, sarà uno dei leader della difesa in Promozione, voto 7,5.

Benny Capizzi, il guerriero, uno dei migliori per costanza, carattere e prestazioni, oltre a mettere a disposizione della squadra la sua duttilità tattica, terzino goleador con tre reti, voto 10.

Gaetano Accetta, el grinta, Tanino è stato un altro uomo promozione come Nino, Peppe e Vincenzo, si ripete dopo Cefalù anche a Castelbuono dimostrandosi un grande difensore e un grande uomo, grandi prestazioni sia centrale che a sinistra, peccato per qualche espulsione di troppo, riesce a segnare due reti tra Coppa e campionato con il Bolognetta al 92°, voto 10.

Vincenzo Fiasconaro, l?apprendista, uscito dal settore giovanile dell?ASD Castelbuono, essendo un ?95 quest?anno si è allenato con i ragazzi di mister Vassallo senza riuscire ad esordire in prima squadra ma solo due presenze in panchina, difensore centrale che farà parte il prossimo anno nella squadra juniores granata, voto 6.

Alessandro Giordano, la roccia, difensore centrale esperto e roccioso classe 1982 chiamato in tutta fretta a febbraio dopo i forfait di Prestianni, Cangelosi, G. Antista, per dare una mano al suo ex mister dell?anno scorso in Eccellenza, la lunga inattività ne ha bloccato un po? le prestazioni, voto 6,5.

Centrocampisti:

Roberto Gaetano Tumminello, il motorino, jolly velocissimo classe ?91 ex Ciminna approdato a Castelbuono insieme a mister Vassallo, bravissimo nelle prime gare di campionato ma poi nella fase decisiva del campionato un gravissimo strappo muscolare lo ha messo k.o. speriamo di rivederlo presto in campo, voto 7,5.

Domenico Carollo, il genietto, il giovanissimo castelbuonese classe ?96 è riuscito a mettersi in mostra sia in precampionato che in campionato con mister Papa, esordendo anche in prima squadra al ?Failla? con l?Atletico Finale, peccato che nel girone di ritorno una pessima pagella scolastica lo abbia defilato dalla squadra, adesso lo aspettiamo più continuo e cattivo nella squadra juniores, voto 6.

Mario Cusimano, il regista, piedi eccellenti e visione di gioco per questo ragazzo castelbuonese classe ?93, che in questa stagione è riuscito a ritagliarsi più spazio che nelle due precedenti stagioni, se riesce ad acquisire carattere si farà, intanto ha spolverato diverse ottime prestazioni vedi S. Agata e Castellana, un leader del centrocampo per la prossima juniores, voto 7,5.

Andrea Felice, lo slalomista, tecnica sopraffina e velocità sopra la norma per questo esterno alto castelbuonese ancora giovanissimo, ha alternato delle buone prestazioni ad altre poco convincenti, nel finale di campionato  è stato poco presente per motivi di lavoro, ormai fa parte della famiglia  granata da tre anni, voto 7,5.

Cristian Castellini, il fedelissimo, centrocampista centrale classe ?90 con esperienze anche in Eccellenza con Orlandina e Terrasini, ex Ciminna portato a Dicembre a Castelbuono da mister Vassallo, grinta, visione di gioco e tiro dalla distanza per questo centrocampista goleador che ha realizzato 3 gol con i granata e altri 5 con il Ciminna, voto 8,5.

Manuel Corradino, pitbull, un altro della vecchia guardia che si conferma anche in Prima Categoria con prestazioni eccezionali per grinta e corsa, centrocampista castelbuonese classe ?92 confermatissimo anche in Promozione dove darà il suo contributo, voto 9,5.

Francesco Arena, mister fantasia, sprecato per questa categoria infatti il buon Ciccio non aveva mai giocato in Prima, corteggiatissimo già in estate dal presidente Capuana è stato la ciliegina sulla torta del presidente a dicembre per questo squadrone che passerà alla storia, come dimenticare le sue reti decisive come la tripletta all?esordio al ?Failla? con il Campofelice, e l?altra a Mistretta, o il rigore decisivo a S. Stefano, oppure la perla su calcio piazzato a Ciminna, ma anche il gol decisivo in Coppa a Campofelice al 90°, grandissimo calciatore ma anche una persone umile e seria, speriamo di rivederlo il prossimo anno nuovamente al ?Failla?, voto 10+.

Andrea Cicero, il corazziere, questo centrocampista dal fisico imponente classe ?89in questo campionato è stato quasi sempre assente per motivi di lavoro dopo aver fatto la preparazione pre-campionato è partito,  ha fatto gruppo nei pochi momenti in cui è stato presente, un solo gettone in campionato subentrando dalla panchina nella vittoriosa trasferta di Mistretta, voto 6.

Antonio Sebastian Sferrino, l?argentino, centrocampista ormai grandetto classe ?80, ormai da diversi anni granata, era partito con il piglio giusto nel pre-campionato con mister Papa, giocando in Coppa Sicilia sia al ?Failla? che in trasferta a Campofelice con Vassallo, poi si è piano piano defilato, dedicandosi alla scuola calcio della Pol. Castelbuonese seguendo i pulcini e gli esordienti, voto 6.

Giuseppe Graffagnino, il faro, il buon Giuseppe centrocampista classe ?89 aveva subito messo in mostra le sue doti tecniche e fisiche durante il pre-campionato e nelle prime gare di campionato, rivelandosi l?uomo che gestiva le trame di gioco dei granata, ma poi un? infortunio a Palermo con i Rangers lo ha messo k.o. per un girone intero, è rientrato in squadra trovandosi di fronte una squadra ormai collaudata e vittoriosa, ma è riuscito a trovare qualche spazio, decisivo nella prima parte di campionato con mister Papa, e alla fine a Termini e a S. Stefano ma pure a Catania in Coppa Sicilia, speriamo di riaverlo il prossimo anno integro e al 100%, voto 7,5.

Piero Graffagnino, la sorpresa, centrocampista giovanissimo classe ?95, arrivato a gennaio per sostituire l?altro juniores De Lisi, è riuscito a farsi notare da mister Vassallo che ne ha fatto un centrale di centrocampo dal buon fisico e da una buona tecnica, coronato da due gol decisivi a S. Stefano e in casa nello scontro diretto con l?Acquedolcese, deve acquisire esperienza ma migliorerà, voto 8.

Giuseppe Bondì, il martello, il giovanissimo centrocampista classe ?95 uscito dal settore giovanile dall?Aurora Rossa, è stato abbastanza positivo all?inizio con mister Papa per impegno e grinta, ma poi piano piano è stato un po? messo da parte per scelta tecnica da mister Vassallo, ma il ragazzo cerdese sarà uno dei cardini del centrocampo della juniores e della prima squadra del prossimo anno, deve cercare di migliorare sul piano tattico e tecnico, voto 7,5.

Attaccanti:

Alberto Città, l?opportunista, punta di scorta il ragazzo castelbuonese classe ?89, che ormai fa parte della vecchia guardia dei granata, ha giocato pochissimo quest?anno non per demeriti suoi ma perché impegnato con l?università e poi perché aveva davanti punte come Antista, F. Città, D?Oca, il buon Alberto ha fatto gruppo ed ha esordito in campionato e pure in Coppa Sicilia, voto 7,5.

Lorenzo D?Oca, assist-man, rifinitore e seconda punta, palermitano classe ?82 arrivato a dicembre con mister Vassallo,  uomo d?esperienza con temperamento, uomo assist, è riuscito in metà campionato a far segnare tanti gol ai vari Antista, F. Città, Arena, anche procurandosi qualche rigore, ha segnato 4 gol a Castelbuono tra campionato e Coppa, voto 8,5.

Simone Antista, il ciclone, il panzer, ormai è un sicurezza in area di rigore, attaccante castelbuonese classe ?93 è riuscito nuovamente a segnare caterve di gol esattamente 16 in campionato e due in Coppa, devastante quando parte in velocità, nella prima fase del campionato ha faticato parecchio forse a causa di una precaria forma fisica ma da dicembre in poi è stato un trascinatore dei granata, oltre ad essere un idolo per la tifoseria castelbuonese, tra qualche anno con  l?esperienza farà pure i gol facili sotto porta sarà insostituibile, voto 10+.

Federico Città, il capitano, la bandiera, uomo squadra e leader del gruppo nonostante la sua giovane età, la punta castelbuonese classe ?90 è ormai al terzo anno con la maglia granata, forse un campionato migliore del precedente coronato da 13 gol in campionato e due in Coppa Sicilia, infatti se guardiamo il minutaggio e i gol forse è stato il più decisivo tra i bomber, peccato per le troppe panchine e le tante sostituzioni nella seconda fase del campionato, un trascinatore insostituibile nel cuore del presidente Capuana, la coppia castelbuonese Antista- F. Città è stata tra le migliori in questi ultimi anni, deve migliorare pure lui nei gol facili sotto porta, voto 10+.

Un grazie anche agli ex Chiappara, De LisiMarraffa.

Allenatori:

Pasquale Papa, il Papa cefaludese, grande uomo, persona umile e simpaticissima è stata apprezzata a Castelbuono l?anno scorso come calciatore e leader del centrocampo e poi quest?anno come allenatore alla prima esperienza in Prima Categoria, era partito bene il mister con dei buoni risultati ma poi forse anche a causa dell?assenza del faro di centrocampo come Giuseppe Graffagnino e dalla inesperienza non è riuscito a fare ingranare il gioco e alcune individualità della fortissima compagine granata, poi a seguito della sconfitta di Casteldaccia e della scelta di non voler proseguire in Coppa Sicilia, insieme ai tanti malumori dei supporters granata si è deciso a malincuore di cambiare rotta, ma anche questa promozione è merito suo, grazie mister Papa, voto 8.

Gaetano Vassallo, l?esperto, il buon Tanino ha lasciato Ciminna a dicembre per problemi economici con la società, ma in testa alla classifica del girone d?andata, ma era rimasto colpito al ?Failla? dalla tifoseria e organizzazione della società granata, così chiamato a dicembre è voluto venire di corsa per guidare questa compagine  granata che voleva tornare dopo più di 30 anni in Promozione, così ha portato con sé i fidi Castellini, D?Oca, Tumminello, e ritrovandosi un grande Arena in squadra è riuscito a fare dopo il pareggio con il Bolognetta, un filotto di 12 vittorie nel girone di ritorno e proseguendo anche in Coppa Sicilia sino alle semifinali, adesso si aspettano i sorteggi per arrivare alla finalissima di Barcellona Pozzo di Gotto, grandi meriti anche per te, che rimarrai nella storia castelbuonese per aver riportato dopo più di 30 anni Castelbuono in Promozione, grazie Gaetano, voto 10.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.