Il Parco Astronomico di Isnello è realtà

[cefaluweb.com]Il Parco Astronomico di Isnello “Gal Hassin” è diventato oggi una realtà. «Saranno i bambini delle scuole dei paesi del Parco a inaugurare il polo didattico», ha dichiarato il sindaco di Isnello Pino Mogavero. Ma questa mattina non erano i soli presenti al grande evento di inaugurazione.

Lo dimostra il mondo scientifico internazionale che oggi si è riunito a Isnello per omaggiare il primo e più grande parco astronomico nel sud per quanto riguarda l’area mediterranea. Fiore all’occhiello per le Madonie, il Parco Astronomico rappresenta un grande progetto su cui l’intera comunità scientifica ha già puntato lo sguardo, in particolare l’Agenzia Spaziale Italiana. A Monte Mufara, dove risiede il parco, sarà possibile osservare il cielo, presto anche con un potente telescopio. L’obiettivo è quello di divenire fruibile soprattutto alle scuole dotato di un , per questo la struttura è dotata di un planetario digitale con una cupola di 10 metri di diametro; di una terrazza osservativa, con copertura mobile, dove sono montati 12 strumenti di osservazione, un radiotelescopio con parabola di 2,3 metri, un laboratorio astronomico all’aperto con orologi solari di vario tipo (Cerchio d’Ipparco, Plinto di Tolomeo, Rosa dei venti, Exhibit), un mappamondo monumentale con supporto ed asse di rotazione, un laboratorio solare in cui, tramite un eliostato, potrà essere proiettato su uno schermo il disco solare in tempo reale per la sua analisi.

Inoltre il Parco sarà anche un museo con esposizioni di meteoriti e due aule didattichwhatsapp-image-2016-09-11-at-14-25-22e. Un investimento da 13 milioni di euro di cui poter andare fieri, soprattutto per lo sforzo compiuto dall’amministrazione comunale di Isnello che ha raggiunto un importante obiettivo. Il Parco Astronomico diventa con oggi anche una delle principali attrattive per il territorio delle Madonie, ragione per
cui l’entourage politica e sociale terrà gli occhi puntati sulla struttura. All’inaugurazione di questa mattina era presente anche l’On. Magda Culotta, sindaco di Pollina, che ha così pubblicato tramite pagina Facebook: “Oggi il mondo scientifico internazionale si è riunito nel cuore delle#Madonie, ad Isnello. Dobbiamo essere orgogliosi della nostra terra. Complimenti al Sindaco Pino Mogavero, per aver creduto in un sogno. Oggi ci fa vivere in una stupenda realtà”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.