“Il peso dell’anima”, personale di Vera Carollo in PUTIA Art Gallery

A dieci anni di distanza dall’ultima personale in paese, Vera Carollo torna ad esporre a Castelbuono con la mostra dal titolo “Il peso dell’anima” curata da Stefania Cordone. PUTIA Art Gallery, lo spazio espositivo all’interno dell’omonimo concept store accanto l’arco di Sant’Anna, nell’ambito di una fitta programmazione di appuntamenti per la valorizzazione della cultura locale, ha voluto dedicare la prima antologica alla poliedrica artista castelbuonese, inaugurando domani 10 ottobre, alle 19, e fino al 30 ottobre, il progetto allestitivo curato dalla stessa artista e da Stefania Cordone.

Formatasi presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze in scultura, Vera Carollo riesce a dimostrare grande versatilità nell’utilizzo di varie tecniche. Dalla scultura alla pittura, passando dal disegno, le opere affiancano a una grande sapienza tecnica una sensibilità rara, che riesce a raccontare con delicatezza il mondo che lei attraversa e vive.

Riportiamo qui di seguito il testo di presentazione della mostra, curato da Angela Sottile.

“Ho sempre preferito viaggiare attraverso le persone, le loro storie raccontate o taciute e portate dentro e velatamente tracciate sul volto, addosso, come una posa parzialmente scelta”.

Vera Carollo affronta da anni con la sua arte l’altro da sé quasi come estensione di sé. I suoi ritratti dal vero, espressione più pura di questa necessità di ascolto e di lettura intima, sono istantanee, registrazioni, appunti visivi, un reportage di incontri e di singoli momenti o di un più esteso processo di trasformazione. Attraverso le linee, i tratti, i punti, l’artista costruisce un varco invisibile nello spazio dell’alterità e trova il modo, squisitamente genuino e gentile, di far confluire in questo canale invisibile, fatto di incontri e di esplorazioni, le energie che si concretizzano sulla carta come parole, come emozioni, come profumi, forme, espressioni.

I suoi ritratti sono quasi un diario di bordo poiché la persona ritratta non è mai solo se stessa ma il risultato, in ogni caso, di un incontro: i soggetti sono scelti tra amici o conoscenti, più o meno “contaminati” dalla sua vicinanza emotiva, custodi di qualcosa che in qualche modo le appartiene, racconti da raccontare, segreti da custodire, o meri compagni di viaggi. Queste istantanee grafiche tentano quasi di ritrarre il peso dell’anima, di un’anima non individuale ma condivisa, nata dall’incontro, somma dei due pesi dell’incontro, in un presente fatto di geografie umane da rivelare con discrezione sotto forma di linee distese e intrecciate su carta, un alfabeto di linee nude di pensiero e cariche di attenzione. Non ritratti come immagine del visibile e riconoscibile, dunque, ma ritratto della testimonianza di una vita che è tale non per come è ma per quello che intimamente è, nel suo porsi e nel suo darsi.

IL PESO DELL’ANIMA | Mostra personale di Vera Carollo

PUTIA Art Gallery 11 ottobre/7 novembre| vernissage 10 ottobre, 0re 19,00

Lun- Dom, 9-13/15-19 | Merc-Ven 9-13

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.