Il progetto di Candidatura di Castelbuono raccontato alla Conferenza Europea dei Geoparchi trova il sostegno a livello globale

All’interno della 16esima Conferenza Europea dei Geoparchi ospitata dal Sesia Val Grande Geopark a Verbania, Angelo Merlino, Presidente del Geopark Madonie UNESCO, in collaborazione con il Prof. Andrea Rolando del Politecnico di Milano, esperto di itinerari UNESCO, ha presentato le strategie messe in campo per una valorizzazione territoriale globale. Tra queste si inserisce il progetto di Candidatura di Castelbuono  a Città Creativa UNESCO per il settore della Gastronomia.

Il Presidente Merlino ha delineato alla platea europea il network delle Città Creative che, nato nel 2004 e dedicato alle città, sempre più coinvolge il contesto naturale e ambientale in cui si situano. Soprattutto dopo il COVID, il network, che vanta 295 città nel mondo (di piccole e grandi dimensioni, da Fabriano a Pechino o Berlino) ha sempre più incoraggiato azioni che favoriscano equilibrio fra città e naturaconsumo responsabile, sviluppo della consapevolezza attraverso la diffusione culturale e creativa e il confronto con altre realtà.

“Il Comune di Castelbuono presenterà, nel 2023, la Candidatura. Ha iniziato a lavorare da giugno 2022 stabilendo relazioni strategiche con tutto il territorio. Prova ne è lo Steering Committee, il comitato d’indirizzo, di cui facciamo parte come Geoparco” afferma il Presidente Merlino “del resto, la Candidatura nel settore creativo della Gastronomia non può che essere fortemente dipendente dal contesto naturale e delle risorse geologiche e naturali specifiche”.

La candidatura si baserà sulla valorizzazione di cinque «pilastri», cinque macro-aree che saranno gli orizzonti dei progetti proposti e descritti all’interno della candidatura, il Geoparco, la Biodiversità e la sua tutela rappresentano non solo un pilastro ma un filo conduttore di tutto il progetto.

Il progetto presentato dal Presidente Merlino ha suscitato grande entusiasmo

 da parte di numerosi altri geoparchi europei ma non solo: i vertici del Global Geopark Network, tra cui il Presidente Zouros Nickolas (Grecia) ed il Vicepresidente Charalampos Fassoulas (Grecia), hanno firmato il manifesto di sostegno alla Candidatura di Castelbuono aprendo la strada ad una collaborazione tra le due reti a livello internazionale. A firmare il manifesto anche:

André GUERRAZ – Geopark du Massif des Bauges (Francia)

Jean-Simon PAGÈS. Président du Comité national des Géoparcs de France, Haute-Provence UNESCO Global Geopark (Francia)

Goran Pavi? – Papuk UNESCO Global Geopark (Croazia)

Alessia Amorfini – Apuan Alps Global Geopark (Italia)

Silvia Lottero – Parco Nazionale dell’Aspromonte Global Geopark (Italia)

Egidio Calabrese – Pollino Global Geopark (Italia)

Luigi Bloise – Parco Nazionale del Pollino Global Geopark (Italia)

Lidia Bai – Tuscan Mining Geopark (Italia)

Maria Cristina Caprioglio – Beigua Unesco Global Geopark (Italia)

Giulia Castello – Beigua Unesco Global Geoprk (Italia)

Violette Maisè – Adamello Brenta Unesco Global Geopark (Italia)

Micheal Poros – Holy Cross Geopark (Polonia)

Ewelina Rozp?dowska – Land of Extinct Volcanoes Geopark (Polonia)

Nella foto da destra: Angelo Merlino, Presidente del Geopark Madonie UNESCO, Zouros Nickolas, il Presidente del Global Geopark Network, Peppuccio Bonomo Geopark Madonie UNESCO.

Insieme stringono il manifesto di sostegno alla Candidatura di Castelbuono.