Il raddoppio ferroviario? Matteoli: ?ne riparliamo nel 2017?

[LAVOCEWEB] Andr? avanti la realizzazione del doppio binario della tratta Fiumetorto-Cefal?-Castelbuono. Ma con tempi biblici: l’opera sar? pronta solo fra sei anni, cio? nel 2017. Parola del ministro delle Infrastrutture, Altero Matteoli, che finalmente ha risposto dopo otto mesi all?interrogazione parlamentare presentata dai senatori Francesco Ferrante e Giuseppe Lumia (Pd) e Fabio Giambrone (Idv).
Nell?interpellanza dello scorso ottobre si chiedeva al ministro ?di conoscere quanto, viste tutte le assicurazioni, dovr? ancora durare questa oramai inconcepibile attesa dell?appalto della Cefal?-Castelbuono e, quindi, della sua realizzazione, ritardo che sta creando notevoli disagi ai cittadini e allo sviluppo socio-economico di quel territorio?.
Nella risposta scritta il ministro fa sapere che ?il bando di gara ? stato pubblicato in data 22 aprile 2011? e che ?l?attivazione della suddetta tratta ? prevista a dicembre del 2017?. E questa sembra essere la vera notizia: dunque bisogna aspettare altri sei anni. Frattanto, il termine ultimo per la presentazione delle offerte a Rete Ferroviaria Italiana (Rfi) e Italferr da parte delle imprese interessate ai lavori di raddoppio della Cefal? Ogliastrillo-Castelbuono (12 chilometri circa, costo 530 milioni, quasi interamente in galleria), inizialmente previsto per il 15 luglio, ? stato postergato al prossimo 15 settembre.
Questo secondo lotto di doppio binario della Palermo-Messina ? fortemente voluto sin dal 1999 dal comitato ?Cefal?-Quale ferrovia? ? prevede che la nuova stazione di Cefal? venga realizzata a monte di quella esistente e in galleria, come nelle metropolitane. Inoltre, per eliminare i pericoli di inquinamento da elettrosmog delle zone di espansione urbana della cittadina ? come richiesto dal Comitato cittadino ? ? previsto lo spostamento in contrada Fiume Carbone, fuori dal centro abitato, della rete di alta tensione e della sottostazione elettrica (Sse).
Nella stessa risposta il ministro Matteoli precisa che, per quanto riguarda il primo lotto, (Fiumetorto-Cefal?, km. 20, 420 milioni) i cui lavori sono in corso di realizzazione dal 13 maggio del 2008, ?l?attivazione della tratta Fiumetorto?Campofelice ? programmata a ottobre 2012 mentre quella della tratta Campofelice?Cefal? Ogliastrillo entro il 2013?.
Notizie cofortanti ? sottolinea Enzo Cesare, presidente del comitato Quale ferrovia ? rispetto ai minacciati licenziamenti di ben 150 lavoratori in atto occupati nel cantiere della ?Cefal? 20? e alla ventilata soppressione del corridoio ferroviario trans-europeo n.1, asse Berlino-Palermo.
Ma non tutto va dato per scontato. E comunque bisogna aspettare quello che decider? Bruxelles.
23.07.2011

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.