“Il ragazzo prodigio per due giorni e il procuratore con un passato da pornodivo.”

Al giorno d’oggi, il sogno di ogni ragazzo che abbia un certo feeling con la tecnologia è mettere su una start-up e far parte dell’elite degli inventori ricchi e famosi. La start-up, nel mondo dell”hi-tech è la realizzazione di un’idea innovativa, passando dall’intuizione geniale all’impresa vera e propria. Ci riescono uno su un milione. Le start-up che oggi vanno per la maggiore sono spesso delle apps per smartphone, che è un mercato ancora in forte crescita. Il sogno di cui sopra è doventato realtà per un giovane siciliano della provincia di Enna, Andrea Giarrizzo. Ma è durato solo due giorni. In pratica, aveva inventato YouTube Downloader, un’applicazione che permette di scaricare su tablet e smartphone i video da youtube ed averli a disposizione sulla propria memoria. Con questo si è aggiudicato il premio Smart App Challenge 2012 e i 100 mila dollari di premio annesso. Grazie al prestigio del premio, in poche ore la sua app ha avuto più di un milione di download. Da due giorni però la sua applicazione non si può più scaricare. La cosa assurda è che nessuno ha dato ancora una spiegazione. Si sospetta che possa esserci lo zampino di Google, che è il proprietario di Youtube, per via del fatto che questa app può aver infranto le regole della diffusione del contenuto dei video del portale, senza un consenso scritto. Il ventenne siciliano, dunque, è stato catapultato nell’olimpo degli inventori di nuova generazione, per poi ricadere mestament nel silenzio dei signori nessuno, senza ricevere alcuna spiegazione.

Tanti top manager, prima di iniziare la scalata al successo, hanno lavorato in post ben più umili di quelli occupati adesso per mantenersi gli studi, o avere di che vivere. Non tutti hanno la fortuna di provenire da famiglie ricche. Al procuratore distrettuale dello stato di New York, però, il lavoretto di accomodo fatto in giovane età può costare molto caro. Infatti, nelle scorse settimane, un giornalista senza scrupoli ha tirato fuori uno scoop sulla sua professione negli settanta. mark Suben era un attore porno. inizialmente il procuratore ha negato il suo “scheletro nell’armadio”, poi però, di fronte all’evidenza del dossier video ha dovuto ammetterlo. Anche se sono passati 40 anni, la somiglianza tra il divo a luci rosse, dal nome d’arte Gus Thomas e il procuratore distrettuale è palese. Questa bugia in USA, se coinvolge uomini che ricoprono posti di prestigio, può anche costringere alle dimissioni. In Italia, come tutti sappiamo, funziona molto diversamente. E le bugie, anche quando chiare, esplicite non scalfiscono affatto la credibilità di un uomo di Stato o politico che sia. Paese che vai, usanze che trovi.

In Italia, il personaggio mediatico del momento è senz’altro Beppe Grillo. Passato da comico acclamato da tutti negli anni ’80, a monologhista dalla satira politica pungente, ai tempi dell’esilio dalla TV per mano di Bettino Craxi. E’ rinato qualche anno fa con l’attività di controinformazione di successo del suo blog, diventato addirittura il sito più visitato in Italia. Dallo scetticismo dei più, dal discredito di molti, la controinformazione è diventata attivismo concreto con la creazione prima dei MeetUp e poi dei circoli locali del Movimento Cinque Stelle. Discreditato dai partiti come effimero tentativo populista, bollato come capace soltanto di fare il solletico ai partiti tradizionali, adesso è uno spauracchio che si tenta di abbattere con un vero e proprio bombardamento a fronti uniti da parte di tutti i giornali e le tv italiane. Ogni mezzo passo falso diventa occasione per andare giù con le accuse e i sospetti. L’ultima in ordine di tempo, è la gravissima accusa nei confronti della sua compagna, sorpresa a passeggiare per le vie di Genova, con addosso una pelliccia. Impensabile per chi aveva dichiarato di essere un’animalista. In più, la signora è stata scoperta a contrattare l’acquisto di una casa in Kenya, dove vive la sorella. Episodio scandaloso, non si capisce però perchè. Intanto tutti ne parlano come di un fatto gravissimo.

In attesa degli ultimi sviluppi sulle sgradevoli vicende segrete di Grillo, su cui chiunque ha gli occhi puntati, vi rinnovo l’appuntamento con OltreFiumara alla settimana prossima.

?Oltre Fiumara ? Rubrica settimanale che apre uno spiraglio tra le cinta murarie del borgo, per far passare qualche notizia fuori dal comune.?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.