Il Ritratto d’Ignoto esposto al Palazzo Reale

[cefalunews] Potevamo non dedicare una visita al celebre Ritratto d’Ignoto di Antonello da Messina custodito nel Museo Mandralisca? Certamente no. Ed ecco la prima, almeno per noi, immagine. Naturalmente è scritto da dove proviene (vedi foto) perfino nei cataloghi (che per la verità ancora non abbiamo comprato, anche se costa solo 69 euro ma con Offerta Web a 58,65 Euro). La mostra di Leonardo si tiene nel Palazzo Reale di Milano (attenzione qualcuno pensa sia in padiglioni dell’Expò) e rende omaggio ad uno dei più grandiosi artisti della storia dell’arte. La mostra si svolgerà in concomitanza con l’Expo di Milano, sottolineando l’importanza che la nostra città ebbe nel percorso e nella crescita artistica di Leonardo da Vinci, ospite della corte di Ludovico il Moro tra il 1482 e il 1499. Pare saranno milioni i visitatori dell’Expo previsti.

Accanto ad opere di importanza capitale come il San Gerolamo dei Musei Vaticani, il Ritratto di Musico della Pinacoteca Ambrosiana, la Scapigliata della Galleria Nazionale di Parma e la Madonna Dreyfuss della National Gallery di Washington, la mostra su Leonardo presenterà al grande pubblico oltre 100 disegni autografi del maestro toscano, alcuni modelli storici di macchine di sua costruzione provenienti dal Museo della Scienza e della Tecnologia di Milano, oltre che ad importanti opere di confronto, tra cui spiccano i nomi di Sandro Botticelli, Donato Bramante, Antonello da Messina (nella foto il Ritratto d’Ignoto custodito dal Museo Mandralisca di Cefalù), Filippo Lippi, Ghirlandaio, Paolo Uccello e Verrocchio.

La mostra di Leonardo a Palazzo Reale, la più grande e la più importante mai organizzata in Italia, è suddivisa in 12 sezioni che ricostruiscono la vita e personalità poliedrica, geniale ed originalissima di Leonardo, che sapeva spaziare dall’arte all’ingegneria, dalla scenografia alla scienza, offrendo al pubblico di allora come di oggi un’emozione continua di ingegno e creatività.

A dimostrazione dell’influenza che Leonardo ha da sempre esercitato sugli artisti nel corso della storia, la mostra di Milano si conclude con una sezione dedicata al mito di Leonardo, che fa luce su quanto la figura e l’opera del maestro toscano sia stata fonte di altissima ispirazione anche per artisti contemporanei, a partire dalle ironie di Marcel Duchamp fino alle rivisitazioni pop di Andy Warhol.