Il Sindaco risponde al M5S su rifiuti e scuola

[ILCALEIDOSCOPIO] Nei giorni scorsi il M5S aveva posto delle questioni al sindaco Antonio Tumminello su ciò che avrebbe fatto l’Amministrazione in merito al Piano d’Intervento sulla Gestione dei Rifiuti, nonché sulla proposta di destinare i fondi dell’otto per mille delle tasse all’edilizia scolastica. «Grazie all’approvazione di un emendamento alla legge di stabilità targato M5S – scrivono i grillini in un comunicato –, infatti, da quest’anno per i cittadini sarà possibile destinare l’otto per mille dell’Irpef anche alle opere di ristrutturazione, messa in sicurezza, adeguamento antisismico ed efficientamento energetico degli istituti scolastici pubblici di ogni ordine e grado».

Sul caso rifiuti, il primo cittadino dichiara: «Ai lavoratori che si occupano del servizio di raccolta e smaltimento non succederà niente, perché l’Amministrazione comunale si è premurata di garantirli, contestualmente al sistema porta a porta e al risparmio dei costi. L’Amministrazione nell’Aro (Ambito raccolta ottimale) di Castelbuono ha previsto la successiva gestione in house e pertanto sta lavorando alla costituzione di una società per la gestione sei servizi di raccolta e spazzamento, continuandoli ad affidare alle cooperative sociali. Proprio domani ci ritroveremo con Ecologia e Ambiente e i presidenti delle cooperative per cercare di risolvere le numerose questioni che la normativa regionale al momento ha lasciato aperte, quali: forma giuridica, obblighi di iscrizioni particolari, contratti da applicare ecc…».

Sull’otto per mille all’edilizia scolastica, invece il commento del sindaco Tumminello è il seguente: «La proposta si deve ancora concretizzare, malgrado sia stata approvata. A noi piace, quindi abbiamo allertato gli uffici affinché siano pronti nel momento in cui usciranno i regolamenti di attuazione».