Il Sindaco risponde alla lettera di Giovanni Noce, ex Direttore del Centro Polis

Pubblichiamo qui di seguito la risposta del Sindaco Mario Cicero alle considerazioni di Giovanni Noce, ex Direttore del Centro Polis, in una lettera aperta pubblicata lo scorso 26 giugno.

L’Amministrazione Comunale, malgrado non sia rimasta entusiasta dell’attività svolta dell’allora direttore del Centro Polis, ha voluto ugualmente ringraziare, sia lui che tutti coloro i quali hanno prestato il proprio servizio per la gestione delle istituzioni pubbliche della nostra comunità, con una pergamena di riconoscimento, in una cerimonia pubblica tenutasi nell’Aula Consiliare il 15 Dicembre 2017.

Tutto ciò per dimostrare che non è vero che il Sindaco e l’attuale Amministrazione comunale non sia riconoscente per l’attività svolta dal Sig. Noce Giovanni. 

Non è nostra intenzione polemizzare sul nulla, di seguito pubblichiamo il “rendiconto delle attività del Centro Polis 2012-2017”( relazione alquanto scarna ) e si invitano i lettori alla lettura, affinchè, ognuno faccia le proprie considerazioni sull’operato svolto in 5 anni. 

In qualità di Sindaco sottolineo invece che, nella seduta del Consiglio Comunale in cui si è discusso della gestione riguardante le Istituzioni Comunali, non mi sono permesso di offendere nessuno, ho riferito la nostra chiave di lettura sull’operato del direttore e di quel CdA.

Oggi, quel giudizio viene confermato da questa breve relazione che c’è stata consegnata:

Rendiconto attività Centro Polis 2012-2017

L’attività dell’istituzione Centro Polis Castelbuono per il periodo compreso 2012 – 2017, è stato essenzialmente contraddistinto dalla gratuità dell’impegno e del servizio dei membri del cda che si sono susseguiti negli anni.

Fra le primarie necessità manifestate dalla politica del cda c’è stata in primis la volontà di scindere l’errata concezione indotta nella cittadinanza di associare il Centro Polis a Casa Speciale in quanto quest’ultima divenuta patrimonio del Comune di Castelbuono in seguito ad uno specifico lascito che la voleva far diventare centro di crescita, cultura e formazione dei giovani e non sede di un’ istituzione comunale che da statuto è stabilita presso l’ex carcere in piazza margherita, allora sede provvisoria dell’assessorato alla cultura nelle more del completamente delle opere di ristrutturazione della casa comunale è sede Museo Garibaldino.

Successivamente si è passati ad un cambio di approccio legato alle attività dell’istituzione cercando di superare l’ennesima associazione che veniva data al Centro Polis con il Mu.Vi., il Museo Virtuale lanciato on-line nella primavera del 2012 dal precedente cda. Purtroppo la diminuzione dei trasferimenti Stato-Regione hanno comportato praticamente un azzeramento di eventuali contributi per l’istituzione, comportando praticamente la ricerca di contributi esterni e realizzazione di iniziative a titolo gratuito.

In seguito al coinvolgimento di tutti i componenti del precedete cda con una nomina a Curatori Onorari si è cercato anche se infruttuosamente di mantenere attivo il Mu.Vi, ma gli impegni personali degli stessi hanno impedito la possibilità di una azione che andasse verso questa direzione.

Nel Giugno 2013 in concerto con Museo Civico di Castelbuono e in occasione del centesimo anniversario della donazione delle reliquie di Sant’Anna alla Comunità Castelbuonese, il Centro Polis ha organizzato la sua prima mostra presso la sala S. Giorgio del Castello dei Ventimiglia con il coinvolgimento degli artisti Castelbuonesi. Fra il mese di dicembre 2013 e gennaio 2014 presso Palazzo Failla, l’artista Stefania Cordone ha curato la realizzazione della mostra “Memorie” con il coinvolgimento di artisti diplomati presso l’accademia delle belle arti di Palermo. Nel mese di Febbraio 2014 il Mu.Vi. Si arricchisce di una nuova sezione dedicata alle immaginette di Sant’Anna. Nel mese di Aprile 2014 presso Casa Speciale viene organizzata la mostra “Il corredo della Nonna” esposizione di corredi storici realizzate da sarte Castelbuonesi.

Nel 2014 nasce il Tavolo Tecnico delle Istituzioni Culturali, volto a creare un punto d’incontro e di collaborazione fra le varie istituzioni comunali finalizzato ad avere un uniforme organizzazione negli eventi culturali a Castelbuono. L’evento principale che successivamente vedrà negli anni successivi collaborare all’unisono le istituzioni sarà la realizzazione della notte dei musei nel mese di Maggio.

Fra il mesi di Marzo e Novembre 2014 il Centro Polis in collaborazione con il Centro Erripa e la Consulta Giovanile, coordinato dalla prof.ssa Rosanna Cancila organizza presso Casa Speciale un “Laboratorio di Formazione Civica” con il coinvolgimento di figure politiche Castelbuonesi storiche e attuali rivolto principalmente ai giovani. Il risultato di questo lavoro è stato pubblicato on-line sul Canale You Tube del Centro Polis.Nel Luglio 2014, il Centro Polis affida a titolo gratuito la cura della mostra dedicata ai 200 anni dalla morte di Francesco Minà Palumbo all’artista Vera Carollo che realizzerà una mostra dal titolo ”Prova ed Errore” con il coinvolgimento di artisti Castelbuonesi e non solo. Nel Luglio 2015 in collaborazione con il Museo Civico e l’Ist. Comprensivo Castelbuono il Centro Polis collabora alla realizzazione della mostra “il museo dei Piccoli” (mostra dei laboratori didattici 2015 organizzati dal Museo Civico) e premio “Madre S.Anna”.

In seguito alle ulteriori ristrettezze economiche l’attività dell’itituzione nella seconda metà del 2015 e fino alla prima parte del 2016 è stata poco incisiva dettata anche dalla riorganizzazione del cda con l’ingresso di nuovi componenti in sostituzione dei precedenti impegnati fra lavoro e famiglia.

Nel Luglio 2016 in partership con il Gruppo Atletico Polisportivo Castelbuonese anch’esso rivoluzionato nell’organigramma si organizza una mostra sulla corsa su strada più antica d’europa da realizzatasi presso il Centro Sud. 

Nel Mese di Giugno 2016 l’amministrazione comunale affida la gestione della struttura Centro Sud rinnovata ex-chiesa del SS. Crocifisso, mediante il contributo di Fondazione con il Sud.

Nel mese di Ottobre 2016 viene stipulata una convenzione per la gestione del Centro Sud fra il Centro Polis (che gestirà esclusivamente la cassa) e l’ass. Glenn Gould (che si occuperà di disciplinare il rispetto per la sua finalità come concordato con Fondazione con il Sud).

Nel periodo compreso fra Novembre 2016 e Aprile 2017 in seguito ad accordo stipulòsto fra l’amministrazione comunale, l’ass. Glenn Goul, la Pro Loco, l’ass. AVY, si da inizio ad una fase di sperimentazione della struttura Centro Sud mediante iniziative di locazione della struttura, co-produzione e auto-produzione.

Nel periodo compreso fra Dicembre 2016 e Febbraio 2017 il Centro Polis ha organizzato presso il Centro Sud una rassegna cinematografica dal titolo “Ciak -cinema d’autore al Centro Sud”, con la donazione dello stesso Centro Sud dell’intera dotazione acquistata (lettore Blue Ray e titoli relativi a n. 10 film in Blue-Ray) in seguito a vendite di tessere abbonamento e biglietti per l’iniziativa sopra esposta.

Non ostante lo scioglimento del cda di questa istituzione nel mese di giugno 2017 in seguito ad elezioni comunali che porteranno ad una nuova amministrazione di Castelbuono è frma intenzione degli attuali membri del cda collaborare anche fuori dal ruolo istituzionale con il Gruppo Atletico Polisportivo Castelbuonese nel mese di Luglio 2017 per la realizzazione della seconda mostra in partnership con il Centro Polis.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.