Il Sindaco Tumminello invia all’ASP di Palermo una proposta progettuale per il riutilizzo dell’ex ospedale di Sant’Antonino

[Riceviamo e pubblichiamo] Sin dall’insediamento di questa Amministrazione ci si è posti il problema del riutilizzo dell’immobile dell’ex ospedale di Sant’Antonino, di proprietà dell’Azienda Sanitaria Provinciale di Palermo.

Detti locali versano in condizioni precarie,  in stato di abbandono e di degrado, tali da potere anche pregiudicare l’incolumità pubblica, pertanto urge un intervento sull’intera struttura.

Questa Amministrazione si è attivata scrivendo all’ASP,  incontrando i Dirigenti della stessa ed effettuando dei sopralluoghi congiunti sui locali al fine di individuare una soluzione per eliminare i rischi e per rendere fruibili al pubblico i locali in oggetto.

Tra le soluzioni possibili si è palesata ultimamente la possibilità di avere un finanziamento da parte di FONDAZIONE CON IL SUD, per la realizzazione nella suddetta struttura di un progetto presentato dal Comune di Castelbuono per realizzare un centro polifunzionale per l’inclusione sociale e l’integrazione culturale delle fasce di popolazione più in difficoltà, in particolare sarebbe estremamente interessante la realizzazione di un centro diurno per anziani con servizi sanitari annessi.

Il progetto di massima è stato trasmesso all’Azienda Sanitaria di Palermo con nota prot. n.16781 del 10.12.2014 e con la stessa nota si è chiesto anche un incontro urgente con i Dirigenti dell’Azienda per le valutazioni del caso, sempre nell’interesse di trovare soluzioni per la struttura.

Ci auguriamo di riuscire così a portare a termine un obiettivo importante che riesca al contempo a ripristinare i locali ed a utilizzarli per le finalità proprie di pubblico interesse.