“Imprese artigiane e non, scusate!”. Il rammarico dei gruppi d’opposizione

Il 3 ottobre (lunedì scorso), alle ore 12:23, la presidente del Movimento Andiamo Oltre, ha inviato una mail con allegata la richiesta per l’autorizzazione all’uso dell’aula consiliare per una INIZIATIVA PUBBLICA, da svolgersi il sabato successivo 8 ottobre dalle ore 18:00 alle ore 20:00 (il pomeriggio di ieri).
Il 6 ottobre (giovedì scorso) alle ore 13:34, dopo diverse sollecitazioni, il Sindaco ha dato corso alla richiesta, inviando una nota nella quale si legge: “non appare opportuno l’utilizzazione dell’Aula Consiliare per manifestazioni organizzate da partiti o movimenti politici, pertanto, essendo la Sala delle Capriate già impegnata per la data da Lei richiesta, si autorizza l’utilizzo della Sala conferenze del Polo Museale di San Francesco”.
Venerdì 7 ottobre, in occasione del Consiglio comunale, abbiamo rivolto al Sindaco una interrogazione per sapere quali fossero le ragioni di opportunità.
Il Sindaco, in sostanza, ha chiarito che l’opportunità si riferisce all’approssimarsi delle elezioni amministrative. Scelta da capo-partito, non da rappresentante istituzionale che ha a cuore la promozione della partecipazione alla vita politico-amministrativa, l’avvicinamento dei cittadini al “palazzo”, che dovrebbe essere la casa di tutti. No! Niente di tutto questo. La scelta, di confinare la riunione a San Francesco, unitamente alla circostanza di aver atteso fino all’antivigilia della data in cui si doveva svolgere l’iniziativa per concedere l’autorizzazione, è la prova provata dell’ostruzionismo nei confronti di un Movimento potenziale avversario del capo-partito di cui sopra. A questo punto, come gruppi consiliari dell’opposizione abbiamo fatto nostra la predetta richiesta, ritenendo che reciproco rispetto istituzionale avesse potuto far rivedere la posizione al Sindaco, ed invece, niente. Sordità assoluta. Ed infatti, oggi, alle ore 18, ci siamo trovati davanti al portono serrato del Municipio. Abbiamo atteso che qualcuno venisse ad aprire. Invano, perchè non è arrivato nessuno.
Il nostro rammarico è di non aver potuto offrire alle imprese artigiane e non, che potrebbero essere interessate, l’occasione per illustrare i contenuti del nuovo regolamento per l’insediamento nell’area artigianale. Per questo a loro chiediamo scusa, ma anche per gli inviti e le comunicazioni che sono state recapitate soltanto tra ieri ed oggi. Ringraziamo quanti erano presenti oggi e rinnoviamo l’invito ad essere presenti alla prossima occasione, perchè per noi l’appuntamento è solo rinviato.

Il Capogruppo consiliare
Giuseppe Fiasconaro