Incendi boschivi, Parco delle Madonie dice sì a richiesta calamità naturale

“L’Ente parco delle Madonie sosterra’ la richiesta di calamita’ naturale che sara’ avanzata da alcuni sindaci madoniti a seguito della pesante stagione di incendi che ha seriamente danneggiato il territorio”. L’ha detto il presidente dell’Ente parco, Angelo Pizzuto, dopo una riunione tecnica per verificare i danni al patrimonio naturalistico e boschivo dell’area. Pizzuto ha sottolineato l’importanza della prevenzione aggiungendo che “gli interventi in regime di emergenza da parte di vigili del fuoco, forestale e degli infaticabili volontari di protezione civile servono a ben poco se a monte non si svolge il lavoro preparatorio che possa consentire interventi mirati e piu’ incisivi a seguito del divampare degli incendi, molto spesso di origine dolosa e criminale”.

Pizzuto ha rilevato la necessita’ di “ripristinare immediatamente il servizio di manutenzione straordinaria dei sentieri boschivi e la relativa creazione dei viali parafuoco, solitamente a cura dell’azienda foreste demaniali e rimuovere i detriti boschivi ai bordi delle strade statali e provinciali per rendere piu’ incisivi gli interventi delle forze preposte e degli operai antincendio del Corpo forestale. Pizzuto ha infine annunciato che chiedera’ l’intervento dell’esercito per prevenire le azioni dei piromani e lanciato un appello ai cittadini madoniti “per vigilare sui territori e segnalare prontamente qualsiasi situazione sospetta che possa sfociare in nuovo attacco ai nostri boschi”.