Incendi, la Provincia presenta il conto al Comune di S. Mauro. Chiesto il pagamento del carburante

[LAVOCEWEB] La Protezione civile della Provincia chiede al Comune di San Mauro Castelverde di pagare il carburante usato dai propri mezzi per spegnere gli incendi dei giorni scorsi. E il Comune replica: ?È vergognoso, non pagheremo?. E aggiunge: Invece delle feste si pensi ad assicurare servizi essenziali. Il braccio di ferro è appena cominciato.
Il territorio di San Mauro è stato devastato dai roghi che sono divampati per quattro giorni distruggendo oltre 4 mila ettari di boschi e di vegetazione mediterranea nel Parco delle Madonie. Ora che l?emergenza è finita e si contano i danni gravissimi subiti dal patrimonio naturale e ambientale, l?amministrazione provinciale ha chiesto al Comune il pagamento di quasi 400 litri di gasolio utilizzato dai mezzi impiegati per gli interventi dal 27 al 29 settembre a supporto del corpo forestale.
In quei giorni d?inferno, replica l?amministrazione comunale, a San Mauro sono intervenute diverse associazioni di volontariato della protezione civile e i volontari dei vigili del fuoco anche di altri comuni: Pollina, Gangi, Piazza Armerina. E ogni gruppo è intervenuto a proprie spese.
Da qui la replica durissima del Comune:? È vergognoso ? si legge in una nota dell?amministrazione di San Mauro – che la provincia di Palermo ci chieda i soldi per il carburante. A questo punto ci chiediamo quale sia la funzione della Provincia: se quella di organizzare feste oppure quella di sistemare le strade o di andare incontro alle emergenze come questa gravissima degli incendi?.
?Non esiste ? aggiunge la nota ? alcun accordo. Il Comune perciò non ha alcuna intenzione di pagare. Esorta anche l?amministrazione provinciale a non mettere in difficoltà il gestore della pompa di benzina. Ovviamente un grazie infinito va a tutti i volontari e anche al personale della protezione civile provinciale che in questo giorni hanno dato l’anima per spegnere gli incendi?.
03.10.2012