Incontro-dibattito sul tema “1973 – 2020. Una riflessione urbanistica. Da Antonio Castelli ai giorni nostri.”

Venerdì 3 Gennaio p.v. alle h. 17.30, presso la Sala delle Capriate, gli “Amici del Museo Civico di Castelbuono” promuovono un dibattito sullo stato attuale e le nuove frontiere dell’urbanistica locale a partire dalla riflessione critica di Antonio Castelli.

Gli “Amici del Museo Civico di Castelbuono” sono lieti di coinvolgere i propri soci, la cittadinanza e il mondo delle professioni castelbuonesi collegate all’edilizia e all’urbanistica, al dibattito partecipato dal titolo “1973 – 2020. Una riflessione urbanistica. Da Antonio Castelli ai giorni nostri.”

L’evento, promosso di concerto con l’Amministrazione Comunale e il Museo Civico di Castelbuono, si terrà VENERDI’ 3 GENNAIO 2020 presso la SALA DELLE CAPRIATE a partire dalle h. 17.30.
L’esigenza di una riflessione “nuova” sul pensiero di Castelli – intellettuale “moderno”, pienamente inserito nel vivo dibattito culturale del suo tempo, che con la sua scrittura profonda ha rifiutato ogni forma di omologazione – nasce dagli esiti del recente progetto espositivo del Museo Civico “PAESE COME COSMO”.

“Cercheremo di avviare un dibattito partecipato sullo stato attuale dell’urbanistica castelbuonese e sulle prospettive di sviluppo auspicabili per una piena e coerente valorizzazione del territorio, col contributo dell’ Amministrazione e delle diverse figure professionali coinvolte – afferma Luciana Cusimano, Presidente degli “Amici del Museo Civico” – La riflessione partirà dalla famosa “Lettera ai Castelbuonesi”, pubblicata da Castelli nel periodico locale Le Madonie del 15 ottobre 1973. Un’invettiva pungente sugli scempi edilizi che avevano compromesso l’armonia del paesaggio, rivolta a chi governava la “cosa pubblica” e a cui seguì un acceso “botta e risposta”.

Obiettivo dell’iniziativa sarà quello di mettere Castelbuono – descritta da Castelli come “piccola cometa pietrificata di cui il Castello dei Ventimiglia è il nucleo” con “l’antico schema urbano, esatto, come una partitura, mirabile” – nuovamente al centro di un dibattito costruttivo. L’avvio di un confronto per avvicinare i cittadini alla vita pubblica, rendendoli protagonisti attivi di nuove forme di democrazia collaborativa e progettazione partecipata per creare modelli edilizi e urbanistici funzionali alle esigenze del territorio

Introduce l’incontro Luciana Cusimano. Si alterneranno gli interventi di Cesare Airoldi, Lorenzo Bonomo, Antonio Campo, Angelo Ippolito, Nunzio Marsiglia, Michele Puccia, moderati da Rosario Mazzola, e le conclusioni del Sindaco Mario Cicero.
Un caloroso invito, dunque, alla più ampia partecipazione da parte dei cittadini e di tutte le categorie professionali interessate alla valorizzazione del tessuto urbano castelbuonese.

L’Ass. “Amici del Museo Civico di Castelbuono”

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.