Interporto di Termini Imerese. Più vicino l’inizio dei lavori

[livesicilia.it]PALERMO – Il presidente Crocetta comunica che si è dato il via al secondo atto aggiuntivo per l’inizio dei lavori dell’Interporto di Termini Imerese. “Si tratta di un progetto strategico – si legge in una nota del presidente della Regione – che consentirà di realizzare un percorso intermodale fondamentale per il trasporto delle merci e l’interscambio mare terra, del valore complessivo di 78.090.000, di cui 49 milioni di euro a valere sul PAC terza fase, 14,5 milioni di euro su fondi regionali e la rimanente parte a carico di fondi privati. La mancanza della presenza dell’Interporto di Termini contribuì in maniera non indifferente all’interruzione degli investimenti FIAT sul territorio”.

“La firma dell’atto aggiuntivo – continua la nota – consentirà di abbreviare notevolmente i tempi dell’inizio dei lavori, in quanto si potrà in tal modo beneficiare delle agevolazioni della legge obiettivo del 2001 e successive modificazioni, che prevedono ad esempio che la valutazione di impatto ambientale si effettui soltanto sul progetto preliminare e non su quello definitivo, con notevole riduzione dei tempi. Il prossimo passo sarà la firma del contratto tra la società Interporti e quella aggiudicatrice dei lavori – ATS di cui capofila è la TECNIS – che dovrà provvedere alla stesura del progetto definitivo ed esecutivo.

Il presidente della società Interporti Siciliani, Alessandro Albanese, prevede che i lavori, dopo la firma di questo Atto aggiuntivo, potranno iniziare nel prossimo mese di giugno, con un accorciamento dei tempi di circa cinque, sei mesi. Nello sblocco dell’iter è stato fondamentale anche la decisione della Commissione Europea intervenuta lo scorso mese di giugno, che ha stabilito che la quota europea del finanziamento è compatibile con la normativa in materia di aiuti di stato”.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.