#iosonoroberta. La giunta dell’Unione Madonie a fianco del sindaco di Caccamo contro la violenza sulle donne

La Giunta dell’Unione delle Madonie si pone al fianco del proprio assessore e primo cittadino di Caccamo, Nicasio Di Cola condividendo la riflessione e l’appello lanciato da quest’ultimo a tutti i giovani in occasione dell’ultimo saluto a Roberta Siragusa.

“Basta femminicidio. Basta violenza sulle donne. Basta negare la sua libertà e dignità”, “La vostra vita ha un valore inestimabile”, “Confidatevi con le vostre famiglie” – ha detto Nicasio ai giovani nel corso del suo commosso intervento nel giorno dei funerali. 

“Quella maledetta notte del 24 gennaio – ha detto il primo cittadino – ha cambiato la vita dell’intera comunità, ha segnato per sempre i cuori della nostra città. Un evento tragico, inimmaginabile, inaccettabile, ha sconvolto le coscienze di tutti noi e lascerà un ricordo indelebile nella nostra memoria. Amavi la vita che volevi vivere intensamente attimo per attimo. I tuoi sogni ti portavano ad immaginare un’esistenza basata sul lavoro, sulla gioia e ti proiettavano con fiducia nel cuore che volevi conquistarti. ..Una cosa è certa il tuo sacrificio non sarà dimenticato. Ti prometto – ha concluso Di Cola – che renderemo sempre vivo e costante il tuo ricordo. Oggi non è un addio. Ciao Roberta da oggi potrai danzare nel cielo insieme agli angeli del paradiso”.

“E’ doveroso fare una profonda riflessione su quello che è accaduto – afferma l’assessore alle politiche sociali Daniela Fiandaca – per avviare politiche sociali adeguate che coinvolgano i giovani dei nostri paesi. L’Unione delle Madonie ha la fortuna di mettere a confronto tante realtà dalle quali potere trarre spunti per mettere in atto azioni in favore dei giovani e contro la violenza sulle donne ed in generale. La scuola deve essere l’elemento centrale per coinvolgere le famiglie.”   

#iosonoroberta

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.