Isnello. Il contributo del Rotary alla VII edizione del Gal Hassin, quest’anno al premio Nobel G.F. Smoot

[RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO] Nei giorni 11/12 e 13 settembre scorsi si è svolta ad Isnello la VII edizione del Gal Hassin, premio di grande prestigio che vede al centro dell’attenzione il Parco Astronomico del piccolo centro madonita, impegnato ormai da molti anni in un programma di educazione e diffusione delle scienze astronomiche.
Tale attività riguarderà nell’immediato futuro la realizzazione di una stazione osservativa nel monte Mufara a 1850 mt. di altitudine (la più alta d’Italia) ed in una struttura ad Isnello per le attività divulgative e didattiche.
La giornata di maggiore interesse è stata quella del 12.09 nel corso della quale in mattinata, vi è stata la conferenza del Prof. Mario Di Martino, isnellese di origine ed impegnato nella sua attività di astrofisico presso l’Osservatorio di Torino, il quale ha parlato di “comete e pianeti nani visti da vicino. La cometa Chury e i pianeti nani Cerere e Plutone osservati dalle sonde spaziali”.
ASTEROIDE THOMASCOOLEYE’ stato un incontro particolarmente interessante e al quale hanno partecipato i soci dei Rotary Club di Palermo Baia dei Fenici, Palermo – Parco delle Madonie e Termini Imerese, in rappresentanza dei quali hanno dato il saluto i rispettivi presidenti: Tommaso Raimondo, Fabio Guccione e Francesca Ficili.
L’intervento del Rotary club è stato peraltro particolarmente apprezzato anche per il patrocinio e per l’interesse che anche nel settore dell’astrofisica l’associazione ha sempre manifestato.
Non è un caso che proprio lo scorso anno, per volontà anche del Governatore Giovanni Vaccaro, stante l’impegno nel progetto “Talassemia in Marocco”, ci si è adoperati per ottenere l’intestazione di un asteroide a nome del Dott. Thomas Benton Cooley, medico ematologo pediatra americano, che per primo ha effettuato l’inquadramento nosologico della talassemia (detta, anche in suo onore, “Morbo di Cooley”).
Grazie all’interessamento del Prof. Mario Di Martino, del rotariano Antonio Giunta, quindi, si è giunti lo scorso anno all’intestazione dell’asteroide RG4, scoperto l’1.09.1988, e che oggi è per l’appunto denominato “Asteroide Thomascooley”.
Proprio ad Isnello si è avuto la consegna ufficiale del certificato di intestazione rilasciato da International Astronomical Union.
Quella del 12 settembre ad Isnello è stata quindi una grande festa dell’astronomia nazionale ed internazionale, nella quale il Rotary Club ha svolto un ruolo di primo piano e di grande prestigio accanto ai nomi più prestigiosi dell’astrofisica.
Tra costoro, il premio nobel per la fisica 2006 Prof. George Fitzgerald Smoot, nominato da Barak Obama responsabile per il programma di educazione scientifica in America, che a Isnello ha ricevuto il premio Gal Hassin 2015 e la nomina di cittadino onorario del centro madonita.