Isnello. La tradizionale Luminaria arde in piazza per la Vigilia di Natale

[bellasicilia.it] Il grande falò viene acceso al suono degli zampognari in Piazza Mazzini…

Il Natale a Isnello è caratterizzato dal grande falò che viene acceso alla vigilia, nel pomeriggio del 24 dicembre, in Piazza Mazzini. Da due secoli nella centralissima piazza del comune delle Madonie viene realizzato dai residenti il tradizionale falò. Una grande catasta di grossi ceppi o tronchi di quercia viene collocata al centro della piazza. Il grande falò viene acceso alle ore 17 al suono degli zampognari. Il fuoco, per diverse ore, riscalda le persone che rimangono in piazza prima e dopo la messa di mezzanotte, per lo scambio degli auguri di Natale. Per tutta la notte la tradizionale Luminaria arde nel centro della piazza creando un’atmosfera unica e suggestiva. Si attende la nascita del Bambino Gesù gustando torroncini, vino cotto e altri prodotti tipici della tradizione culinaria locale. Dopo la Veglia tutti i partecipanti concludono il momento conviviale con un brindisi augurale. 

Gli abitanti mantengono anno dopo anno questa tradizione che richiama anche tanti visitatori che vogliono trascorrere una Vigilia di Natale speciale nel borgo immerso nella natura. 

Isnello è situato nel palermitano, nel cuore del Parco Regionale Naturale delle Madonie.

Il paese di Isnello è circondato dalle montagne come Monte Mufara, Monte dei Cervi, dal massiccio del Carbonara (la seconda vetta più alta della Sicilia dopo l’Etna). E proprio su queste montagne si trova Piano della Battaglia, la seconda stazione sciistica siciliana dopo l’Etna.

Nella parte più alta del borgo si trovano i ruderi del castello di cui esiste la prima testimonianza scritta risalente al 1082, mentre nel centro storico è possibile ammirare diverse chiese antiche.

A pochi chilometri dal centro abitato si trova il Parco Astronomico Gal Hassin, il più grande del sud Italia. Qui è possibile conoscere il mondo dell’astronomia. Al suo interno vi è un planetario digitale con cupola di 10 metri di diametro, una terrazza osservativa, un museo e tanti strumenti per la divulgazione delle scienze astronomiche.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.