Istituita borsa di studio intitolata a Liborio Cucco. Donate due tastiere ai ragazzi dell’ IC Minà Palumbo

Nei giorni scorsi nei locali della scuola secondaria di primo grado dell’I.C “F. Minà Palumbo” di Castelbuono due ragazzi frequentanti la classe seconda hanno ricevuto da parte dell’Associazione Sant’Anna una borsa di studio intitolata a Liborio Cucco. L’iniziativa fornisce l’occasione di promuovere una vera cultura dell’aiuto che non può limitarsi all’insegnamento di valori e principi ma deve essere orientata all’azione concreta.La solidarietà deve rivestire un ruolo importante nella società odierna e rappresentare un messaggio di speranza da inculcare nei bambini attraverso il desiderio di aiutare i meno fortunati.

È importante che il tema della solidarietà sia affrontato in termini formativi e venga tradotto in testimonianza di vita e in concreta azione, solo in questo modo l’esercizio dell’atto solidale diventa uno strumento educativo. Ed è qui che entra in gioco la cooperazione scuola e territorio, ed è qui che è entrata in gioco l’associazione Sant’Anna che ha voluto istituire questa borsa di studio in memoria di Liborio Cucco, perché i bambini sono il futuro e il cuore delle comunità, e solo dai bambini si può ripartire.

Liborio Cucco è stato uno dei promotori nonché uno dei pilastri dell’associazione Sant’Anna e i soci lo hanno voluto ricordare per la sua grande generosità e disponibilità nei confronti degli altri. Ricordare Liborio significa anche trasmettere i suoi valori di impegno e attenzione al volontariato fatto sempre col sorriso sulle labbra. Con la borsa di studio a lui intitolata l’associazione Sant’Anna ha voluto premiare due ragazzi per la capacità e la volontà di imparare nonché per l’impegno nello studio di una delle discipline più belle: la musica. La borsa di studio è finanziata con risorse raccolte in occasione della cena di beneficenza che l’associazione, a parte lo scorso anno, organizza nel mese di agosto e che ha consentito di finanziare tantissimi altri progetti.

L’atto di donazione, consistente in due tastiere, è avvenuto alla presenza del presidente dell’associazione Sant’Anna Lia Romè, della signora Cucco, dei docenti di strumento musicale, della docente referente per il territorio e della Dirigente Scolastica prof.ssa Francesca Barberi con il sottofondo musicale della Marcia Turca di Mozart, brano eseguito al pianoforte da una alunna che frequenta il primo anno dell’indirizzo musicale della scuola. Una delle cose più belle di questo evento di solidarietà è stata l’emozione che si leggeva nelle parole dell’insegnante di pianoforte, prof.ssa Alessandra Macellaro La Franca, quando ha descritto lo sguardo gioioso dei ragazzi che avevano ricevuto la borsa di studio. Un bel momento di integrazione della scuola con il territorio.

Melina Forti

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.