Istituto Giglio, il Consiglio comunale approva all’unanimità lo statuto della nuova fondazione

[madoniepress.it] Lapunzina “Ottimo risultato. Ringrazio il Consiglio per il senso di responsabilità”

Nel corso del consiglio comunale svoltosi ieri sera è stato approvato, all’unanimità dei presenti, la presa d’atto del nuovo statuto di quello che d’ora in poi sarà “L’Isituto Giglio”.

“La decisione del Consiglio comunale di prendere atto dello Statuto della nuova Fondazione ” Istituto Giglio” di Cefalù è un ottimo risultato che consente al Comune di Cefalù di vigilare affinché l’ospedale sia un presidio sanitario di eccellenza coniugando la sua vocazione all’alta specializzazione con l’erogazione dei servizi in favore del territorio” afferma il sindaco Rosario Lapunzina.

La nuova istituzione sanitaria non farà più parte del “San Raffaele” ma potrà contare sulle professionalità di nuovi importanti partner sanitari: gli ospedali riuniti Villa Sofia-Cervello, il Civico e il Benfratelli.
“In questo modo – continua Lapunzina – si manterrà fede alla volontà del fondatore, il concittadino Giuseppe Giglio. Il risultato è stato raggiunto grazie alla caparbietà dell’Amministrazione che ha chiesto e ottenuto che la Regione rimuovesse dalla precedente versione dello statuto delle norme che avrebbero, di fatto, impedito la partecipazione del Comune. Ringrazio il Consiglio comunale per il senso di responsabilità dimostrato attraverso il consenso espresso all’unanimità dei presenti”

Intanto sulla questione sono intervenuti ieri i gruppi consiliari “L’Ulivo per Castelbuono”, “Unione Civica di Centro”, “Gruppo Misto” e “Nuovo Centrodestra” di Castelbuono che ritenendo necessaria una riflessione ed un approdondimento sulla missione dell’ospedale G. Giglio di Cefalù, rispetto alle aspettative dei cittadini del territorio dei comuni che compongono il distretto sanitario n. 33, hanno chiesto al presidente del consiglio comunale di Castelbuono di farsi promotore della convocazione dei presidenti dei consigli comunali e dei capigruppo consiliari dei comuni di Campofelice di Roccella, Cefalù, Collesano, Gratteri, Isnello, Lascari, Pollina e S.Mauro Castelverde, per affrontare la tematica del futuro dell’ospedale G. Giglio di Cefalù, alla luce del piano di riqualificazione e rifunzionalizzazione della rete ospedaliera-territoriale della Regione Siciliana recentemente approvato e della già avviata approvazione dello statuto della nuova Fondazione G. Giglio di Cefalù.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.