Kam?in Old and Tasty Land…

Questo il titolo che Turismo Sicilia, l?azienda che si ? aggiudicata la gara per la progettazione e la gestione, ha dato ad un importante educational tour ? costruito passo dopo passo con le aziende e le istituzioni del territorio – che in questi giorni ha portato dieci importanti tour operators nazionali ed esteri sulle Madonie alla scoperta del Paesaggio, dei Saperi e dei Sapori della Strada del Vino sul Percorso della Targa Florio nell?ambito del Progetto ?Un avvincente viaggio sulle Madonie alla scoperta di Miti, Sapori, Cultura e Natura? finanziato dall?Assessorato Regionale del Territorio e dell?Ambiente, dal Gal Isc Madonie e dai Comuni di Caltavuturo, Castelbuono, Collesano, Isnello, Resuttano, Scillato, Sclafani Bagni, Valledolmo

?Nato con l?obiettivo di rilanciare la Strada del Vino sul Percorso della Targa Florio ? sostiene Bartolo Vienna Presidente del Gal Isc Madonie – l?educational si ? sviluppato come un interessante viaggio, appunto, nel corso del quale i tour operators sono andati alla ricerca delle radici pi? profonde ed autentiche della cultura locale incontrando paesaggi, suoni popolari, colori, cultura, saperi e tratto visioni ospitati, con l?antica fierezza dell?autenticit?, dalle Madonie che si sono raccontate loro con le loro attrazioni ed i loro incanti sintesi mirabile di civilt? e di saperi millenari?.

In questo viaggio che li ha condotti da Castelbuono e Caltavuturo passando per Isnello, Collesano e Scillato ? guidati dai tecnici del Gal e di Turismo Sicilia ? i tour operators si sono lasciati avvincere dalla variazione cromatica del paesaggio e dalle suggestioni evocate dalla particolarit? dei suoi profumi e dei suoi sapori

Attraverso le strade dei borghi medievali o dei feudi si sono imbattuti nel fascino della storia e dei miti come la Targa Florio tramandato dal ricco patrimonio culturale materiale ed immateriale, in botteghe artigiane di ricami e ceramiche, nella gastronomia tipica custodita e arricchita dalle sapienti mani degli chef delle strutture agrituristiche visitate e dei casari, dagli intensi aromi dei deliziosi vini frutto di vitigni autoctoni lasciandosi catturare dai sapori e dai saperi pi? autentici dono di una terra unica che con la costruzione del Distretto Turistico intende puntare con decisione sul Turismo di Territorio

Momento culminante di questo importante evento sar? il workshop che si svolger? oggi, domenica 02 ottobre, presso il turismo rurale Mandriagiumenta in occasione del quale le strutture ricettive agrituristiche del territorio incontreranno i tour operators presentando i loro servizi

?Un ringraziamento particolare ? sostiene il Presidente Vienna ? va sia agli amministratori dei Comuni che ai titolari delle strutture ricettive (Relais Sant?Anastasia, Arione, Mandriagiumenta) e delle aziende agroalimentari ed artigiane che con alacrit? ed entusiasmo si sono adoperati per fornire accoglienza ad alto livello. Senza dimenticare la qualit? del lavoro svolto, sia in fase di progettazione che di organizzazione e gestione, dalla struttura tecnica di Turismo Sicilia che con bravura ha saputo condurre gli importanti operatori internazionali alla scoperta dell?identit? di questo territorio?

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.