L?A.S.D batte 2-0 il Lascari e compie un altro passo fondamentale verso il titolo

L?A.S.D Castelbuono ha ripreso a correre. Nella ventesima giornata del campionato di Terza Categoria, infatti, la capolista, dopo il passo falso di Petralia, ? tornata alla vittoria contro il Lascari mantenendo intatto il vantaggio di 6 punti sulla seconda in classifica, i ?cugini? della Polisportiva castelbuonese, anch?essi vittoriosi per 3-0 contro il Caccamo.

Privo di molti titolari, alcuni dei quali fuori per motivi disciplinari, la compagine castelbuonese ? scesa in campo con il pi? classico dei 4-4-2 che ha visto Occorso tra i pali, difesa composta da Bruno, Cannizzaro, Lo Cicero e M. Prestianni in difesa, centrocampo con Bonomo e Mazzola sulle fasce e P.Prestianni e A.Citt? ad agire da interni, A.Cicero e Latella di punta.

L?inizio del match ? piuttosto noioso e per circa 20 minuti le due squadre in campo sembrano soffrire una temperatura fin troppo calda non riuscendo ad imbastire nessuna azione degna di nota.

Al 30? Mister Mazzola, non contento della prova di Bonomo, decide di richiamarlo in panchina per far posto a Piro: fuori un terzino adattato a centrocampo e dentro un?ala offensiva.

L?intento dei padroni di casa ? quello di premere il pi? possibile sull?acceleratore e cercare nuove soluzioni offensive.

Al 35? l?A.S.D si rende pericoloso su palla inattiva. Corner dalla destra e bella incornata di testa di P.Prestianni che per? viene respinto sulla linea da un difensore ospite ben appostato sul palo; sugli sviluppi dell?azione botta da fuori di Bruno che il portiere del Lascari smanaccia in corner.

Il gol ? nell?aria e puntualmente arriva al minuto 38, sempre sugli sviluppi di un tiro dalla bandierina dal quale si innesca una mischia furibonda all?interno dell?area di rigore su cui A.Cicero ? il pi? lesto di tutti a ribadire in rete a porta sguarnita:1-0.

Nella seconda frazione i padroni di casa si limitano soprattutto a controllare la gara e c?? ben poco da segnalare se non l?ingresso in campo di Norata, Di Paola e Di Ganci al posto di A.Cicero, P.Prestianni e M.Prestianni.

A venti dal termine l?A.S.D archivia de finitamente la pratica con Latella rapido a ribadire in rete una corta respinta del portiere ospite su un tiro insidioso di Norata: 2-0.

Non succede pi? nulla di rilevante fino al triplice fischio finale che consente alla capolista di vincere la nona gara in casa su nove disputate tra le mura amiche e di compiere un altro passo fondamentale per la vittoria del titolo.

Rosario Cusimano