L?A.S.D si aggiudica il derby di Castelbuono e ipoteca il titolo

13 febbraio 2011. Nella prima giornata di ritorno del campionato di Terza Categoria, in uno Stadio ?Luigi Failla? impreziosito da una splendida cornice di pubblico, va in scena il sentitissimo derby tra la capolista A.S.D Castelbuono e la Polisportiva Castelbuonese, che segue in classifica a 5 lunghezze, in una gara che ha tutta l?aria di essere la pi? importante della stagione.

L?A.S.D scende in campo con un 4-4-1-1 che vede G.Corradino in porta, in difesa da destra a sinistra Bruno, Cannizzaro, Prestianni e Di Paola, Marandano e A.Citt? interni di centrocampo con Norata e Piro sulle fasce, S.Cicero alle spalle del rientrante A.Cicero in attacco.

La Polisportiva Castelbuonese risponde con M.Gentile tra i pali, Mazzola, Cangelosi, Conoscenti e Leta in difesa, M.Corradino, Scialabba e Sottile a centrocampo, A.Gentile e Duca larghi a sostegno dell?unica punta F.Citt?.

Le due squadre sono ben messe in campo dai rispettivi tecnici e, pur senza proporre azioni particolarmente pericolose, giocano su ritmi piuttosto elevati e con una buona intensit?.

Al 7? ? l?A.S.D a rendersi pericolosa con un calcio di punizione dal limite di S.Cicero che finisce di poco alto sopra la traversa.

In campo regna l?esasperato tatticismo e si ha la netta sensazione che a prevalere sia la voglia di non prenderle.

Al 38? per? la Polisportiva Castelbuonese ha una buona occasione con F.Citt? che ben servito al centro dell?area di rigore tenta un improbabile tuffo a pesce che non sortisce nessun effetto e cos? il primo tempo si conclude a reti bianche.

Nella ripresa ? subito la capolista a rendersi pericolosa al 2? con una bella intuizione di A.Cicero che serve sulla corsa Piro il quale, entrato in area, supera il portiere e finisce a terra. L?arbitro lascia correre mai dubbi su un possibile rigore rimangono.

Al 18? l?A.S.D effettua il suo primo cambio: fuori Norata e dentro Spallino che va a sistemarsi nel ruolo, per lui inedito, di ala destra.

Passano cinque minuti e Mister Mazzola opta per altre due sostituzioni: fuori Marandano e uno spento A.Cicero per far posto a Lo Cicero e Gulino, mentre tra le fila della Polisportiva il collesanese Fullone rileva Scialabba.

La gara continua a essere estremamente combattuta, seppur in un clima di assoluto fair play, ma le azioni pericolose latitano fino al minuto 30? quando Spallino scende sulla sinistra e mette al centro un magnifico traversone su cui interviene S.Cicero che con uno stacco imperioso insacca sotto l?incrocio: 1-0.

La Polisportiva Castelbuonese allora decide di osare e ?mister Teresi decide di inserire s? stesso (e non ? una battuta..) al posto di Sottile e Alberto Citt? al posto di Mazzola varando un assetto tattico a dir poco spregiudicato.

Si arriva cos? al minuto 41. Calcio di punizione dal limite in favore della Polisportiva. Sinistro ?telefonato? di Duca e pallone che va a finire proprio sui piedi del nuovo entrato Citt? che a due passi dal portiere manda il pallone sulla traversa.

Non succede pi? nulla di rilevante fino al novantesimo e l?A.S.D porta a casa tre punti importantissimi, forse fondamentali, per la vittoria del titolo.

I ragazzi guidati da Mister Mazzola, infatti, adesso comandano la classifica con ben 8 punti di vantaggio sui ?cugini? della Polisportiva e, se continueranno a giocare con la determinazione vista in campo nel derby, difficilmente potranno lasciarsi sfuggire un obiettivo pi? che mai a portata di mano.

Saro Cusimano

Il ?Pagellone? di Saro Cusimano

Corradino voto 6.5 : protetto da una difesa stile ?Linea Maginot?, si fa trovare pronto in un paio di uscite in cui dimostra grande sicurezza: Concentrato

Bruno Voto 7: vuol far dimenticare a tutti la pessima prestazione dell?andata e ci riesce alla perfezione. Dalle sue parti gioca lo spauracchio Duca e lui lo annienta non concedendogli praticamente nulla. E pensare che era pure infortunato?.: Gladiatore

Cannizzaro voto 7,5: autentico monumento di una difesa impenetrabile.? Gioca da stopper vecchio stampo e non lascia passare neanche uno spillo. Con lui F.Citt? non la vede quasi mai: Immenso

Prestianni voto 6,5: con Cannizzaro in marcatura lui si limita a raddoppiare ed impostare sempre con la consueta disinvoltura: Autoritario

Di Paola voto 6.5: terzino concreto, efficace e incredibilmente disciplinato sul piano tattico: Saggio

Norata voto 6: corre molto, non sempre bene, ma ci mette tanta determinazione, soprattutto in fase difensiva: Generoso

Marandano voto 6: un po? al di sotto rispetto alle ultime gare, ? uno di quelli che sente di pi? la partita e si vede: Ordinario

A.Citt? voto 6,5: un paio di contrasti energici a centrocampo e una regia sempre intelligente: Lucido

Piro voto 7: ? quello che pi? di tutti prova ad accendere la partita, ha il dribbling facile, aiuta molto la difesa e si procura anche un ?quasi rigore?: Intraprendente

A.Cicero voto 5,5: grande protagonista dell?inizio di stagione, rientra dopo un lungo infortunio e con nove chili in pi?. Non ? per niente in condizione e si muove con la velocit? di un bradipo appena sveglio. Unica nota positiva una bella palla per Piro che avrebbe potuto fruttare un calcio di rigore: Statico

S.Cicero voto 8: pi? che Sario ? necesSARIO. Grande qualit? in mezzo al campo, un paio di stop da applausi e la splendida incornata che potrebbe aver chiuso il campionato. Oggi pi? che mai la capolista si aggrappa alle giocate del suo trascinatore : Imprescindibile

Spallino voto 6,5: entra a? mezzora dalla fine e nei primi minuti sbaglia un paio di appoggi elementari. Ha il grande merito di fornire l?assist per il gol vittoria: Suggeritore

Gulino voto 6: viene gettato nella mischia per? dare profondit? e pressare i difensori ospiti. Ci mette tanta buona volont? e tantissima corsa: Podista

Lo Cicero voto 6: escluso dell?ultim?ora dall?11 titolare, si va a piazzare davanti la difesa e aiuta a contenere il forcing degli avversari: Utile

Mister Mazzola voto 6,5: squadra dai due volti: difesa impermeabile e fase offensiva poco ordinata. Inspiegabile la scelta di tenere A.Cicero in campo dopo la botta subita nel primo tempo ma ancora una volta riesce a portare a casa l?intera posta in palio: Chapeau