La biografia su MJ potrebbe diventare un film (forse da girare a Castelbuono)

Michael Jackson: biografia potrebbe diventare presto film
Il libro ‘My Friend Michael (Il mio amico Michael)’ (in cui un capitolo è dedicato a Castelbuono) di Frank Cascio potrebbe presto diventare un film. All’idea starebbe lavorando Brett Ratner, regista del famoso ‘Tower Heist’ (Colpo ad alto livello) con Ben Stiller e Eddie Murphy, e amico del Re del pop.

La pellicola, come il libro, secondo chi sta lavorando al progetto, vuole essere una risposta a tutte le accuse e le bugie rivolte a Micheal Jackson quando era ancora in vita e offrire una prospettiva più sincera sugli ultimi anni della popstar, morta nel 2009 a causa di un’intossicazione da farmaci.

“Jackson – ha detto Ratner al Los Angeles Times – è stata una delle persone che mi ha ispirato di più nella vita. Quando ero con lui avevo davvero la sensazione che Dio fosse in lui”.

Michael Jackson e il suo guanto argentato potrebbero arrivare sul grande schermo per gentile concessione di Brett Ratner, che era un amico.

Un insider di Hollywood ci racconta che il regista e produttore di “Tower Heist”, che era un buon amico del Re del Pop, è interessato a fare un film che mostrerebbe “il vero” Jackson.

Secondo la fonte, il regista si è recentemente incontrato con un altro amico di Jackson, Frank Cascio, autore di “Il mio amico Michael”. Il libro, secondo la sua copertina, “smentisce le voci, bugie e accuse che si sono accumulate nel corso degli anni” e fornisce anche uno sguardo “candido” alla pop star defunta, che è morto di intossicazione acuta da propofol e benzodiazepine nel 2009.

Secondo il suo racconto, Cascio ha incontrato Jackson nel 1984 e in seguito è diventato suo assistente e infine manager.

Il racconto in prima persona di Cascio del suo rapporto con Jackson fa la cronaca della sua vita in alcuni periodi bui, comprese le accuse di pedofilia e l’uso di farmaci da prescrizione.

Secondo un’altra fonte vicina a Ratner, un film su Jackson “era un’idea di Brett da un pò” e “sta prendendo forma.”

La fonte rileva inoltre che è comprensibile che Ratner abbia voglia di fare “un progetto” su Jackson, data “la loro amicizia”.

Jackson “è stata la persona che più ha ispirato la mia vita”, ha detto Ratner al Los Angeles Times dopo la sua morte nel giugno 2009. “Quando eri con lui sentivi davvero che Dio era dentro di lui”.

Ratner, 42 anni, ha spesso raccontato scherzi sui passanti fatti con l’artista, che hanno guardato film insieme e hanno ballato al Neverland Ranch di Jackson.

Anche se Ratner non ha diretto uno dei video musicali di Jackson, la coppia ha passato un sacco di tempo insieme durante la carriera di Jackson. Hanno lavorato insieme in un video di confutazione del documentario di Martin Bashir che è andato in onda sulla ABC nel 2003.

Cascio ha scritto ne “Il mio amico Michael”, pubblicato da William Morrow nel mese di novembre, che Jackson e i suoi fan sentivano che il ritratto di Bashir era “ingiusto”.

Cascio ha anche riportato che ha incontrato Ratner attraverso Jackson quando quest’ultimo ha aiutato il Re del Pop a rispondere al pezzo di Bashir, che era intitolato “Living With Michael Jackson”.

Cascio spiega che Ratner ha contribuito a “mettere insieme una versione lunga della confutazione” al Neverland Ranch di Jackson. Il film si chiamava “Michael Jackson’s Private Home Movies”.

“Ogni tanto Brett portava alcune belle donne in visita, cosa che rendeva le cose interessanti”, scrive Cascio, che abbiamo sentito dire che si vede con una donna bellissima, l’ex concorrente di “Amazing Race” ed ex di Ryan Seacrest, Shana Wall.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.