“La carica dei 100”. Da Campofelice una rete per la valorizzazione delle torri di avvistamento

Siamo fortemente convinti che dai territori parta il riscatto e la crescita sociale ed economica della nostra Regione, ma a nostro parere anche della nostra Italia. Nei decenni passati, durante il boom economico dell?Italia, lo sviluppo si articolava con il connubio fra territorio e piccola-media impresa. In questa alleanza emergeva la forza di una Nazione che, con l?immenso patrimonio culturale ed ambientale, posseduto e la creatività delle piccole-medie imprese nel settore dell?agricoltura, del commercio, dell?artigianato, del turismo e delle professioni, hanno fatto della nostra Italia una delle punte di eccellenza nel Mondo. Consapevoli di tutto ciò ed avendo assistito al fallimento di una industrializzazione che non è mai partita e che ha provocato soltanto danni ambientali e paesaggistici, cento comuni della Sicilia che si affacciano sul mare dove insistono le torri di avvistamento e di difesa, hanno avviato, su iniziativa del comune di Campofelice di Roccella, una ipotesi di costituire una ATS ?Rete delle Torri di avvistamento e di difesa della Sicilia?.
Il primo incontro si terrà giorno 7 settembre alle ore 12,00 presso l?aula consiliare del comune di Campofelice di Roccella, dove verrà presentata una bozza di statuto dell?ATS. L?Assessore Mario Cicero, che al comune di Campofelice ha la delega alle politiche sovracomunali e ai rapporti con gli altri enti e istituzioni, ritiene che l?avvio di questa ?rete? oltre a mettere in stretta collaborazione piccole e grandi comunità della Sicilia, servirà a valorizzare e a rilanciare dei siti che per la loro storia hanno sicuramente rappresentato l?evoluzione culturale, storica e politica della nostra Sicilia. La sfida è ambiziosa ma se ci riusciremo, potremmo offrire al mondo una proposta turistica unica nel suo genere che mette insieme importanti monumenti e la ricca storia di quei luoghi, abbinati alla ricchezza dell?agricoltura, dell?artigianato e dell?enogastronomia.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.