La Castelbuonese festeggia e si rinforza

[madoniepress.it ] Una grande festa ieri a Castelbuono, l’ennesima per celebrare lo storico risultato raggiunto dalla società granata che si appresta a disputare per la prima volta il massimo campionato regionale: L’Eccellenza. La Castelbuonese potrebbe essere l’unica società chiamata a difendere l’onore della provincia di Palermo, ciò nell’auspicio che la Parmonval, impegnata domani nella gara di ritorno dello spareggio contro il Castrovillari, riesca a vincere conquistando così la serie D.

 

Intanto il simbolico taglio della torta di ieri, voluto dal patron Fabio Capuana (in compagnia di tutta la dirigenza, dell’intera rosa granata e di centinaia di tifosi) è servito a svelare le ambizioni di quella che ormai da 4 anni veste costantemente i panni di “matricola terribile”. Stando a quanto abbiamo potuto ascoltare i madoniti non hanno nessuna intenzione di assolvere al ruolo di “comparsa”, le ambizioni ci sono e non vengono nascoste, anche grazie al sostegno economico del comune, pubblicamente ufficializzato dal sindaco Antonio Tumminello.

Ci si prepara quindi ad un nuovo campionato da protagonisti. La campagna acquisti è già cominciata e, dopo la presentazione del giovane e promettente attaccante Davide Carioto è stato annunciato anche l’imminente arrivo del fantasista di origini castelbuonesi Antonio Mercanti. Importanti arrivi ed importanti conferme come quelle di Fabio Lipari e Samuele Giglio, due fra i più convincenti protagonisti della promozione che hanno rinnovato con entusiasmo l’adesione al progetto granata.

“Questa è una società che merita di disputare un ottimo campionato di Eccellenza ed io darò il massimo per non deludere le aspettative della dirigenza e dei tifosi” ha dichiarato Davide Carioto durante la presentazione presso la sede della Polisportiva

“Non cerchiamo solo ottimi calciatori – ha dichiarato il presidente Fabio Capuana – ma soprattutto eccellenti persone. E’ questo il target per venire a giocare in questa piazza. Siamo in contatto con altri giocatori, ma per adesso non voglio anticipare altri nomi”.
Rimane da risolvere il nodo del campo sportivo. Il Failla è francamente una struttura inadeguata per affrontare il campionato di Eccellenza. Consapevoli di questo handicap e di quanto possa pesare nel corso di un campionato che promette di essere difficilissimo, la società insieme all’amministrazione comunale sta provando a studiare delle soluzioni tampone per cercare di migliorare almeno il fondocampo. Ci vorrà ancora del tempo invece per pensare a rimettere in senso spalti e spogliatoi ma, se non altro, l’exploit della società granata è servito a mettere sul tavolo delle priorità del Comune anche il tema delle strutture sportive.

E’ stato infatti annunciato per i prossimi giorni un incontro romano fra il sindaco Tumminello, il presidente Capuana e la senatrice di origini castelbuonesi Di Giorgi, componente della commissione sportiva di Palazzo Madama. All’ordine del giorno proprio il tema del finanziamento di adeguate strutture sportive per una cittadina importante ed ambiziosa come Castelbuono.

(Foto di Alessandro Di Vuono)

 

31-05-2014 di Michele Ferraro