La Cisl chiede il personale qualificato nelle mense

[MADONIELIVE.COM – Giuseppe Spallino] La Cisl di Castelbuono ha inviato una lettera al Comune per «provvedere a ricoprire il posto di cuoco» nelle mense scolastiche. Secondo il sindacato il personale richiesto deve essere in «possesso della relativa qualifica». I dirigenti comunali hanno risposto che non possono consentire «avanzamenti di carriera del personale a contratto» e «che gli eventuali corsi di formazione da istituire necessitano dei dovuti finanziamenti», quindi «appare di immediata percezione che ogni intervento volto a fini progressione non può ottenere l?adesione di questo Ente». L?organizzazione sindacale ha ribattuto scrivendo un?altra lettera a tutela degli utenti e dei lavoratori, affermando che «il riferimento che l?OO. SS. ha fatto nella precedente nota era esclusivamente legato alla necessità di prevedere per il servizio di mensa scolastica, ivi compreso l?asilo nido, la figura professionale di cuoco, figura assente nel corso del precedente anno scolastico, come più volte ricordato dalla nostra organizzazione. Pertanto tutti gli altri riferimenti di cui alla vostra nota (avanzamenti di carriera e corsi di formazione) appaiono superflui e non in linea con la nostra richiesta; rimane pertanto ferma e con la presente reiteriamo la richiesta di provvedere alla figura professionale di cuoco nelle sedi di mensa gestite dal Comune». Nella stessa lettera inoltre il sindacato fa presente che i dipendenti di categoria ?B? vengano esclusi dal servizio di pulizia, mansione «di competenza esclusiva dei dipendenti di categoria giuridica ?A?, come previsto dal CCNL», e conclude: «qualora la nostra richiesta sarà disattesa, saremo costretti a ricorrere presso le Autorità competenti».