La Consulta Giovanile in risposta ai Democratici per Castelbuono sul futuro della Biblioteca comunale

Siamo lieti che si sia aperto uno spiraglio di interesse e dibattito su una delle istituzioni culturali centrali del nostro paese, forse troppo spesso sottovalutata e poco conosciuta: la Biblioteca comunale [qui l’articolo di riferimento].
Nel corso delle scorse settimane di lockdown, in cui il percorso per la costituzione della Consulta ha inevitabilmente subito rallentamenti, come comitato costituente abbiamo voluto realizzare una rubrica sui social dal titolo “Còsi – chini di idee” al fine di veicolare informazioni e raccogliere idee, così da preparare il terreno alle attività della futura assemblea.

Proprio nell’ultimo talk di sabato 31 maggio è stato nostro ospite Enzo Cucco, membro del Consiglio di Biblioteca, e con lui abbiamo parlato dei limiti, ma allo stesso tempo delle grandi potenzialità, della Biblioteca.
Tante sono le proposte che sono emerse, già prima, ma soprattutto durante e dopo questo appuntamento. La direttrice che le accomuna tutte è quella di fare della Biblioteca un luogo di incontro e di aggregazione, uno spazio aperto e accogliente che abbia come destinatari privilegiati i giovani castelbuonesi.

È richiesta visione e coraggio: investire in cultura e istruzione è la chiave per investire sul futuro, specialmente per piccole comunità come la nostra. Una biblioteca non può limitarsi ad essere un deposito di libri e in tal senso occorre fare un salto di qualità. Perché ciò si concretizzi occorre innanzi tutto che l’attuale classe dirigente creda in questo progetto di rivitalizzazione, che naturalmente richiede risorse umane, economiche e strumentali.
Occorre essere consapevoli che la Biblioteca necessita di un personale formato adeguatamente e allo stesso tempo riflettere sugli spazi, sugli arredi e sui servizi offerti dalla attuale biblioteca per comprendere su cosa è possibile intervenire.

Nelle prossime settimane si concretizzeranno i passaggi finali per la formazione degli organi della Consulta e noi siamo già desiderosi di portare le nostre proposte e di interagire con qualunque realtà abbia a cuore il nostro stesso interesse.
Abbiamo già manifestato questo desiderio al Consiglio di Biblioteca, che ringraziamo per averci tempestivamente invitato a collaborare e con cui presto speriamo di poterci incontrare personalmente, consapevoli del lavoro e degli sforzi compiuti dallo stesso negli ultimi anni.
Pertanto, a partire da questa attenzione vogliamo proseguire nella strada della valorizzazione con spunti utili, resi disponibili per l’intera comunità e pensati in un contesto partecipativo e propositivo concreto e reale.

Il Comitato costituente della Consulta Giovanile di Castelbuono

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.