La Deputata del #M5S La Rocca presenta un’interrogazione all’ARS sulla Circonvallazione Est di Castelbuono

[Riceviamo e pubblichiamo] Anche i cittadini ed attivisti del M5S castelbuonese da tempo stanno attenzionando e monitorando l’ennesima e scandalosa vicenda che riguarda i lavori pubblici a Castelbuono. Lavori finanziati con i soldi dei cittadini attraverso comuni, regioni e anche comunità europea come nel caso triste e vergognoso del finanziamento ormai perso del Cine Teatro “Le Fontanelle”.

 

Ma c’è un altro caso eclatante che già nel gennaio del 2015, dopo l’inaugurazione a fine dicembre del 2014 dell’amministrazione Tumminello, ha attirato l’attenzione  del nostro Porta Voce all’Ars, il Deputato Matteo Mangia Cavallo, che in un’intervista alla trasmissione Agorà di Rai Tre. Il quale fece notare l’assurdità del fatto che, un’opera pubblica appena inaugurata, potesse da subito avere dei così seri problemi al manto stradale (tra l’altro in quella stessa trasmissione fu intervistato anche l’Assessore Regionale alle Infrastrutture e Mobilità Giovan Battista Pizzo). La vicenda fu attenzionata tempo fa anche con un’interrogazione consiliare da parte del Gruppo di Opposizione L’Ulivo per Castelbuono con Unità Civica di Centro al sindaco Antonio Tumminello, che però non ha mai risposto.

L’amministrazione Tumminello in un successivo incontro con la ditta che ha svolto i lavori, ha ottenuto il ripristino della strada a spese della ditta stessa. Di fatto, i lavori di ripristino sono iniziati ultimamente, ma nel frattempo la situazione è andata peggiorando sino a collassare completamente, (anche se già poco tempo dopo l’inaugurazione, la ditta ha dovuto piazzare dei “rattoppi” sul manto lesionato), complice il dirottamento del traffico (anche pesante) dovuto alla chiusura dell’autostrada A19 PA – CT.

Adesso, tutto questo traffico va a gravare all’interno del centro abitato, lungo la già critica via Dante Alighieri (ex Via Cefalù), causando disagi alla viabilità ed ulteriori danni al manto della stessa, già in pessimo stato.

Inoltre con l’inizio dei lavori, compiendo un’attenta ricognizione, ci si è resi conto di evidenti anomalie dovute forse non soltanto all’esecuzione delle opere.

Oltretutto si è notato che i lavori sono stati eseguiti a “macchia di leopardo” e non come sarebbe stato auspicabile, ripristinando l’intero manto bituminoso.

Dalle foto emerge chiaramente come il manto bituminoso non rispetti la normale stratificazione (prevista per questi tipi di lavori) e sembra essere adagiato direttamente sul terreno senza che sia stata realizzata l’opportuna massicciata.

Tutto ciò è possibile costatarlo guardando le foto che vi alleghiamo cliccando sul link che segue.

Dalle foto allegate potete vedere lo stato prima e durante l’inizio dei lavori:

FOTO CIRCONVALLAZIONE EST – CASTELBUONO

Per quanto sopra esposto, abbiamo deciso di affidare tutta la documentazione con queste evidenti e penose lacune, all’attenzione dei nostri Porta Voce del M5S, al fine di potere accertare eventuali responsabilità e/o omissioni, sulla realizzazione di tutta l’opera.

Oltre l’interrogazione presentata all’Assemblea Regionale Siciliana che vi riportiamo per intero, alleghiamo anche la seguente nota che la Porta Voce e Deputata del M5S Claudia La Rocca (prima firmataria dell’interrogazione) ha inviato all’Assessore Pizzo.

—————————————————————————————————————————————————————

XVI LEGISLATURA ARS

 

INTERROGAZIONE

(risposta scritta urgente)

 

TITOLO: chiarimenti in merito ai lavori di ripristino della circonvallazione est di Castelbuono

 

DESTINATARI:

 

Al Presidente della Regione;

 

All’ Assessorato regionale delle Infrastrutture e della Mobilità

Premesso che:

Il 30 dicembre 2014, dopo più di 30 anni, è stata inaugurata la circonvallazione est a Castelbuono;

pochi giorni dopo l’apertura della strada, l’assessore regionale alle Infrastrutture, recatosi sul posto per un sopralluogo, constatava che l’asfalto si presentava in pessime condizioni ed osservava che la bitumazione era già piena di pezzature e sbriciolamenti.

 

Considerato che:

l’assessore alle Infrastrutture ha, per tali ragioni, subito convocato in assessorato i responsabili del procedimento, della direzione dei lavori e dell’impresa, al fine di conoscere le motivazioni per le quali i lavori non erano stati eseguiti a regola d’arte;

nonostante lo stato precario di una parte del manto stradale e l’assenza di adeguata segnaletica,  l’amministrazione comunale ha autorizzato l’apertura al transito della circonvallazione est, con ciò causando il peggioramento delle condizioni dell’asfalto già compromesso;

il Sindaco del comune di Castelbuono, nel mese di aprile c.a., ha ordinato la chiusura alla circolazione della circonvallazione est;

l’ opera è stata interamente realizzata con finanziamenti pubblici  regionali  e comunali.

Per sapere:

Quali sono stati i motivi dell’incontro e quali sono state le conclusioni della riunione  tenutasi all’assessorato regionale alle Infrastrutture;

Quali provvedimenti ha adottato  ed intenderà adottare questo governo al fine di ripristinare al più presto la viabilità lungo la circonvallazione est a Castelbuono;

Quali misure ha intrapreso questo governo o vorrà intraprendere al fine di individuare delle possibili responsabilità “erariali” per i vizi nell’esecuzione dell’opera.

(16 settembre 2015)

FIRMATARI

CLAUDIA LA ROCCA

 

GIOVANNI CARLO CANCELLERI

FRANCESCO CAPPELLO

GIORGIO CIACCIO

GIANINA CIANCIO

VANESSA FERRERI

ANGELA FOTI

MATTEO MANGIACAVALLO

VALENTINA PALMERI

SALVATORE SIRAGUSA

GAMPIERO TRIZZINO

SERGIO TANCREDI

VALENTINA ZAFARANA

STEFANO ZITO

Ci auguriamo che, con l’aiuto e il solito impegno dei nostri portavoce, si possa fare chiarezza sulla vicenda e ci permetta di individuare le responsabilità che in quest’opera vergognosa, ci sembrano inevitabili e in cui “ahinoi” a soccombere è sempre il cittadino contribuente.

Castelbuono lì 17 Settembre 2015

Gli Attivisti del MoVimento 5 Stelle

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.