La lettera di Falcone letta in occasione della manifestazione in onore di Di Matteo

[Riceviamo e pubblichiamo] Lo scorso 31 maggio si è svolta a Castelbuono una manifestazione di solidarietà in favore del giudice Nino Di Matteo, titolare dell’indagine sui rapporti Stato-Mafia, minacciato di morte da parte di “Cosa Nostra”.

Sicuramente un’importante momento per sensibilizzare la cittadinanza a manifestare contro qualsiasi azione mafiosa, per riflettere sulle importanti azioni dei giudici, che lottano o hanno lottato a proprio rischio e pericolo come Falcone, Borsellino e tanti altri, per difendere il diritto di vivere nella legalità.

In quella occasione è stata presentata da parte della giornalista Geraldina Piazza, nipote del Magistrato Giacomo Terranova ucciso dalla mafia, una preziosa lettera scritta di pugno da Giovanni Falcone,  che bene esprime i sentimenti ed i pensieri del Giudice nei confronti della mafia, e di come gli attestati di stima da parte della società civile siano stati per lui di conforto e di stimolo  nella lunga e difficile lotta alla mafia.

Al fine di condividere con i lettori il contenuto di detto documento si trasmette in allegato la lettera in oggetto.

 

Il Sindaco Dr. Antonio Tumminello.

Lettera-di-Falcone