La maleducazione e la cretinaggine “esprimono” questa schifezza di “arte contemporanea”

Già la fontana costruita all?ingresso di Castelbuono è un obbrobrio di suo, ci mancavano pure i deficienti a dare un ?tocco finale? all??opera?, con scritte di vernice spray. In una foto si può notare anche lo stato di abbandono generale in cui versa la fontana con quella specie di ?piscina? di acqua marcia stagnante dove tutti i faretti, che dovrebbero illuminarla, sono fuori uso.

All?ingresso del Parco delle Rimembranze la ?musica? non cambia. I muri della facciata principale vengono costantemente imbrattati dando il massimo della propria ?arte naif? con scritte demenziali di ogni genere. Proprio uno schifo. E l?elenco dei siti oltraggiati dalla demenza precoce dei vandali potrebbe continuare ancora, come purtroppo accade in ogni paese e, ancora peggio, in ogni grande città.

Se questi cretini sono sempre pronti a dare il peggio per rovinare l?aspetto dei beni pubblici, l?amministrazione comunale, dal canto suo, vi pone rimedio con una ?tempestività?, che, come al solito, è degna di un bradipo. Ma proprio a nessuno dell?amministrazione comunale: il sindaco, qualche assessore, qualche consigliere, anche un impiegato comunale,? gli si va mai a posare la vista sopra questo schifo che considererei anche un vero e proprio inquinamento visivo oltre che un insulto alla civiltà? O da ?buoni? politici hanno sempre la testa solo alle prossime elezioni? Non credo che occorra una gara di appalto per fare un po? di manutenzione. Tra tutti gli impiegati che ci sono al comune, si può pur organizzare una squadra che faccia un po? di manutenzione di questo genere, ovvero dare un po? di vernice per coprire questo sconcio. Volere è potere. Ma una tale squadra potrebbe servire in generale anche a fare quei piccoli lavoretti di manutenzione che sono utili a dare un po? di lustro estetico a Castelbuono, ma che, purtroppo, nessuno fa mai: dipingere le inferriate pubbliche, le recinzioni (vedi appunto quella del Parco delle Rimembranze), rifare la segnaletica stradale urbana che non si esegue da almeno due anni, togliere le erbacce dai bordi delle strade (vedi: via Mazzini, via Dante Alighieri, il viale alberato dietro al Castello e l?elenco potrebbe continuare ancora). Insomma fare tutti quei piccoli lavoretti per il bene comune, che nessuno esegue, perché purtroppo nella nostra cara Italia (non è qualunquismo), solo in pochi hanno questa sensibilità, mentre in tanti hanno solo la ?sensibilità? a prendere la busta paga il 27 di ogni mese (sicuramente garantita nel pubblico impiego).

Il Presidente John Fitzgerald Kennedy diceva: ?Non pensare a cosa la tua nazione può fare per te, pensa a cosa tu puoi fare per la tua nazione?. Per cui cerchiamo di essere meglio di chi ci governa che specie in questi ultimi tempi, gode di una pessima fama!

Per concludere. Dall?alto del pensiero di JFK verso la nostra cara Castelbuono vorrei dire solo: Caro Sindaco attuale e cari candidati alle prossime elezioni: FATE UN ?PENSIERINO? A QUANTO DETTO SOPRA E CERCATE DI PENSARE SEMPRE E SOLO AL BENE COMUNE!

Antonio2