La nonnina Nina Lupo Cusimano taglia il traguardo dei 109 anni

La nonnina Nina Lupo Cusimano che taglia il traguardo dei 109 anni

Lunedì alle 17,30 gli auguri dell’Amministrazione

Vive attorniata dall’affetto di tre figli, due nipoti e tre pronipoti la “nonnina” di Castelbuono, Nina Lupo Cusimano che lunedì 19 dicembre 2016, taglia il traguardo dei 109 anni.

Nonna Nina è la più longeva cittadina di Castelbuono della storia, la più anziana delle Madonie e della provincia di Palermo, la quarta più longeva della Sicilia e, nella classifica nazionale, detiene anche il 42° posto degli italiani più longevi viventi.

Molto religiosa, ancora oggi nonna Nina che ha dedicato tutta una vita alla famiglia, continua a recitare ogni sera il Rosario e segue con interessa la televisione, anche se da qualche anno non ci sente più bene come quando era più giovane. Nonna Nina, tra l’altro è sorella di Giovanni Lupo, fondatore del quindicinale “Le Madonie-Bancarello”.

Spegnerà le candeline lunedì alle 17,30 nella sua casa di via Conceria, dove a festeggiarla oltre ai figli, ai nipoti e ai pronipoti, ci saranno il sindaco Antonio Tumminello e l’assessore alle Attività Sociali, Santino Leta (nella foto allegata con la nonnina).

Il sindaco e l’assessore, a nome dell’Amministrazione e dell’intera cittadinanza castelbuonese, donerà a nonna Nina una pergamena, un  bouquet di fiori e la torta con rigorosamente le candeline da soffiare come augurio per il raggiungimento dell’eccezionale traguardo.

Per l’occasione l’Amministrazione comunale a nome della comunità ha voluto rendere omaggio alla ultra centenaria con un messaggio: «La nostra concittadina Ninetta Lupo Cusimano ha raggiunto lo straordinario traguardo di 109 anni. Con la sua semplicità e amabilità ha contribuito a rendere più umana la nostra comunità castelbuonese. E in questa era digitale alla ricerca di un’anima, resta esempio di valori umani, sociali e religiosi ancora validi. L’amore alla vita, l’impegno umile e silenzioso svolto, la vitalità interiore conservata, la sua testa “ancora pensante” rappresentano un dono prezioso, la sua eredità morale e spirituale da accogliere, custodire e imitare. Tanti auguri nonna Ninetta!».

 

Castelbuono, 17 dicembre 2016

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.