La Polisportiva Castelbuonese passeggia sulla Mamertina: 6-1 il risultato finale

Dopo la pesante e non ancora digerita sconfitta di 7 giorni fa in quel di Taormina, ci si aspettava il riscatto dai ragazzi guidati da mister Vitale e cosi è stato. Prova convincente dei palermitani che hanno fatto un sol boccone della Mamertina,  riscattando la prova opaca del big match della scorsa giornata, 6-1 il risultato finale. La cronaca: mister Vitale ripresenta nell’undici titolare il portiere Occorso e lascia in panchina i  vari:Romano,Longo,Aiello,Marguglio,Iannolino,Lipari,Sansan, e si schiera con: occorso,Lisciandro,Inguglia,Sorrentino,Giglio,Ata(Sansan),Li Castri(Lipari),Megna,Arena(Longo),Di Maggio,Antista. La partita si mette subito bene per i granata che già al ‘5 minuto si portano in vantaggio con il solito Arena, che da posizione defilata supera un avversario con una finta e tira dove il portiere ospite non può arrivare.La Castelbuonese gestisce con ordine la partita cercando di rendersi pericolosa con le folate di Ata e le verticalizzazioni di Di Maggio e Arena, intorno al ’20 galoppata sul fondo di Ata che mette al centro un cross che Antista può solo depositare in rete per il 2-0. Prima della chiusura del primo tempo Antista approfitta dell’ennesima dormita della difesa mamertina depositando in rete la palla del 3-0, chiudendo di fattola partita. Nella ripresa mister Vitale fa rifiatare un po’ Li Castri inserendo al suo posto Lipari, la musica non cambia, Castelbuonese con il pallino del gioco in mano e Mamertina spettatrice per 90 minuti, partecipano alla sagra del goal anche Giglio e Lisciandro(che oggi compiva 18 anni), il primo dopo un fraseggio in area con Di Maggio si accentra e lascia partire un sinistro che si infila all’angolino basso del portiere, il secondo si inventa una traiettoria imparabile da fuori area che non lascia scampo al portiere, per entrambi si tratta del primo goal in stagione. Dopo Lipari entrano Sansan per Ata(uno dei migliori in campo con Lisciandro) e Longo per Arena, la Mamertina mai pericolosa per 70 minuti trova il goal con un tiro da fuori che inganna Occorso, a questo punto il copione della partita non cambia e prima della fine c’è gloria anche per Sansan ben servito da Antista che sigla la rete del 6-1 che sarà poi il risultato finale. Termina cosi una partita ben gestita dalla squadra madonita che ha capitalizzato le varie occasioni che si sono presentate sprecandone anche alcune. Adesso è tempo di pensare alla prossima trasferta di Messina in casa del Riviera, mentre lo Sporting Taormina che oggi ha vinto a Torregrotta per 0-1 ospiterà la Fiumefreddese. A due giornate dalla fine può ancora succedere di tutto, 180 minuti per decidere chi andrà in Eccellenza dalla porta principale e chi si dovrà accontentare dei play-off.

John Piraino

 

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.