La Polisportiva Castelbuonese vince di misura sul Ghibellina

Continua il momento magico per la squadra del presidente Capuana, che dopo la vittoria di Villafranca, batte anche il Ghibellina portandosi da sola in testa alla classifica, complice il riposo dello Sporting Taormina. Si tratta della 10° vittoria casalinga per i granata, che fanno del Failla un castello inespugnabile. La cronaca: mister Vitale (ancora in tribuna per squalifica e sostituito dal vice Varrica ) deve fare a meno degli infortunati: Cavarretta, Sorrentino,Brunetto e degli squalificati Giglio e Lipari; si presenta con: Romano,Longo,Inguglia,Iannolino,Lisciandro,Aiello,Li Castri,Marguglio,Arena,Antista,Sansan. A disposizione: Occorso,Sposito,Cicero,Megna,Ata, Mancuso,Città, Di Maggio.

Partenza sprint dei padroni di casa che aiutati dal sempre caloroso pubblico, si rendono pericolosi già al 2’ con Sansan che a pochi passi dalla porta calcia addosso al portiere. La Castelbuonese colleziona angoli e si rende molto pericolosa sui calci piazzati. Poco dopo i granata sciupano una buona occasione, Sansan non si capisce con Li Castri e manda fuori, è il preludio al goal, Longo batte una rimessa per Antista, il quale si gira e di prima intenzione serve un cross rasoterra in area sul quale si avventa come un falco Sansan che mette dentro, 22’ Polisportiva Castelbuonese-Ghibellina 1-0.

I ragazzi di Vitale continuano ad attaccare alla ricerca del 2-0, sfiorando il goal con un traversone di Arena che sfiora il palo,il gol è dietro l’angolo e si materializza al 35’, Arena calcia un angolo nel quale si avventa sul primo palo Inguglia che sfiora appena e mette dentro la rete del raddoppio, primo goal stagionale per il difensore, poco dopo l’arbitro fischia la fine della prima frazione. La ripresa inizia con gli ospiti più determinati a riaprire una partita chiusa nel primo tempo e con i padroni di casa che cercano di agire di rimessa, il ghibellina non crea però grosse occasioni e si rende pericoloso solo con qualche tiro da fuori che non impensierisce più di tanto Romano. Inizia la girandola delle sostituzioni, Di Maggio rileva Longo mentre subito dopo Sposito rileva Sansan, lo stesso Di Maggio si rende pericoloso con un tiro da fuori mandato in angolo dal portiere ospite, qualche minuto dopo Cicero sostituisce Aiello e su un calcio d’angolo di Arena, Antista stacca nelle mani del portiere. Quando la partita sembra volgere al termine con il risultato di 2-0, ecco che gli ospiti accorciano le distanze su calcio d’angolo, complice la disattenzione generale della castelbuonese. Subito dopo il goal i granata cercano di contenere l’assalto finale dei messinesi, attendendo il fischio finale dell’arbitro. Si conclude cosi con il risultato di 2-1 una partita sofferta per la Polisportiva Castelbuonese, che incrementa il vantaggio sulle inseguitrici, più 3 sullo Sporting Taormina e più 5 sul Città di Milazzo. Il prossimo turno vedrà i palermitani impegnati nel difficile campo del Randazzo, mentre lo Sporting Taormina ospiterà la Mamertina.

John Piraino

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.