La Polisportiva Castelbuono dice addio alla Coppa Italia

[MADONIEPRESS – Rosario Cusimano] Il carattere non basta per ribaltare il 3-1 subito ad Alcamo

 

Pol. Castelbuono-Alba Alcamo 2-2

 

Castelbuono:Bucaria, Arena, Inserauto, Alosi (82’ Di Salvo), Bertolino, Sorrentino, Megna, Raia (74’ Guastella), Calabrese (40’ Venuti), Città, Salerno. All. Ricca.

Alba Alcamo: Militello (63’ Conticelli), Compagno, Giglio, Prezzabile, Manfrè, Alderuccio, Lala.P., Serio, Picone, Cardinale.A (84’ Cardinale.S), Mercanti (52’ Principato). All. Mutolo squalificato

Arbitro: Giorgio Piazza di Palermo

Reti: 24’ Megna, 31’ Manfrè, 54’ Città, 86’ Cardinale.S.

Note:ammoniti: Bucaria, Città, Calabrese, Militello, Manfrè, Principato. Espulso Sorrentino.

Serviva la partita perfetta alla Pol.Castelbuono per ribaltare il 3-1 subito all’andata e accedere al terzo turno di coppa. I giallorossi padroni di casa hanno cullato per quasi tutto l’incontro la possibilità di poter arrivare a giocarsi il passaggio del turno ai tempi supplementari, ma il 2-2 finale fa gioire gli ospiti. La cronaca. Ampio turnover di mister Ricca che rinuncia ai big Fagone, Parisi, Guastella e Venuti in ottica campionato. L’inizio del Castelbuono è incoraggiante e al 24’ è Megna con un poderoso colpo di testa su corner a portare in vantaggio i suoi e a rimettere in discussione in discorso qualificazione. L’Alcamo dal canto suo non rimane a guardare pareggiando i conti appena cinque minuti più tardi con Manfrè, ancora una volta su palla inattiva. Si va al riposo in parità e col Castelbuono che deve realizzare due reti per poter sperare. La prima arriva quasi subito. Corner di Alosi e incornata vincente di capitan Città: 2-1. I padroni di casa iniziano a crederci ma a pochi minuti dalla fine la rete del neoentrato Salvatore Cardinale spegne ogni velleità dei madoniti e regala il passaggio del turno ai trapanesi guidati dall’ex Mutolo.