La risposta del Sindaco alle lamentele di un concittadino

[Riceviamo e pubblichiamo]Spiace registrare le lamentele di un concittadino, ma non credo di dover provare imbarazzo per aver garantito il diritto allo studio dei nostri bambini, si perché noi li abbiamo e sappiamo che in questi casi a loro non serve la filosofia dei grandi.

Non credo che abbiamo sbagliato scegliendo di fare i lavori di messa in sicurezza dei locali di San Leonardo, o di efficentamento dei locali di San Paolo o Madonna  del Palmento, scegliendo di permettere alla scuola di iniziare regolarmente nei locali dell’ex carcere per qualche mese, di evitare i doppi turni che avrebbero creato disagi ai bambini e ai genitori, o la perdita di posti di lavoro.

Vede Sig. Rosario come ho cercato di spiegarle in qui 10 minuti insieme, ma vedo che non sono stati sufficienti, abbiamo cercato, in modo responsabile e senza improvvisazioni, in collaborazione con la scuola a cui resta in capo l’autonomia organizzativa, di trovare la soluzione migliore tra le possibili.

Sapevamo sin dall’inizio che avremmo creato dei disagi, ma abbiamo scelto di lavorare per un futuro migliore, e mi creda in questo caso parliamo proprio di Futuro.